WiFi

Nuove ricerche hanno stabilito che gli anni d’oro del WiFi potrebbero finire ben presto. Grazie all’entrata in funzione del nuovo standard per le connessioni mobili e soprattutto allo sviluppo del 4G, questo potrebbe perdere terreno una volta per tutte.

In un prossimo futuro, infatti, sono molti gli analisti che vedono il WiFi sconfitto dalle più recenti tecnologie, le quali offrono maggiore libertà e tipologie di abbonamento nuove e differenti.

I dati alla mano: ecco cosa dicono le agenzie

Ad assodare quanto sopra riportato, vi sono diversi dati collezionati da enti di rilevante importanza. Tra questi, noi ci affidiamo a quelli recepiti da OpenSignal, azienda leader nell’ambito dello studio delle reti.

Secondo quest’ultima, sono numerosi i paese che vantano una velocità di connessione mobile nettamente superiore a quella derivante dalla linea fissa. In particolare, i paesi che presentano questo fenomeno sono circa 80 e comprendono Australia, Libano, Qatar, Oman, Grecia e Repubblica Ceca. Qui, la rete mobile vanta circa 10 Mbps in più rispetto al classico WiFi.

Leggi anche:  4G: milioni di utenti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad a rischio spionaggio

Ma non si può fare di tutta l’erba un fascio ed è per questo e per il fattore trasparenza che vi informiamo che esistono anche situazioni opposte. Un chiaro esempio viene fornito da Hong Kong dove la velocità del WiFi è superiore a quella del 4G di ben 4 volte.

In ogni caso, solo il tempo potrà dirci come si evolveranno le cose e come anche il 5G influenzerà tutto il mondo delle connessioni. Le reti di quinta generazione estingueranno ufficialmente il WiFi? Possibile ma non da poterlo affermare.