samsung-galaxy-fold-ritardi-problemi

Con il Galaxy Fold, Samsung ha attirato l’attenzione di tutti gli appassionati di tecnologia e non solo. Il primo smartphone pieghevole del mondo è stato accolto con entusiasmo e con qualche timore.

Tuttavia, dopo i primi test, i timori si sono rivelati fondati con i device di prova che si sono dimostrati più fragili di quanto preventivato. Per questo motivo Samsung ha deciso di ritirare tutti i device e rinviare il lancio ufficiale del Galaxy Fold a data da destinarsi.

In questo periodo, Samsung ha lavorato per correggere tutti i problemi e, a quanto pare, sembra esserci riuscita. Infatti, dalla Corea del Sud arrivano informazioni interessanti sul futuro del device pieghevole dell’azienda.

Galaxy Fold si rinnova per correggere tutti gli errori progettuali

Sembra che Samsung ha lavorato per modificare la composizione del display integrando lo strato protettivo all’interno del device e non all’esterno. In questo modo la resistenza dovrebbe aumentare evitando i difetti del modello precedente.

Leggi anche:  Samsung Galaxy Fold sarà finalmente disponibile da domani in Corea

Dalle analisi dell’azienda è emerso che il problema principale di rottura era imputabile proprio allo strato protettivo. Questa protezione appariva come una pellicola esterna, inducendo gli utenti a rimuoverla prima dell’utilizzo del dispositivo.

A nulla sono valsi gli avvertimenti del produttore che invitava gli utenti a non rimuove assolutamente lo strato protettivo. Per evitare ulteriori problemi, Samsung ha deciso di impedire agli utenti la manomissione involontaria del device.

I nuovi modelli sono attualmente in fase di test presso alcuni operatori telefonici Coreani, secondo SamMobile. Se i nuovi Galaxy Fold dovessero superare le prove, saranno certamente rimessi sul mercato. Non resta che attendere nuove informazioni in merito e la nuova data di lancio.