accrediti in arrivo
Le prepagate di Poste Italiane sono scelte da tantissimi utenti che frequentemente si ritrovano a dover fronteggiare un fenomeno poco piacevole che tenta di prosciugare i loro risparmi: il phishing. Il termine è utilizzato per indicare l’azione dei malfattori che tentano di “pescare” i dati degli utenti per arrivare al loro denaro. Il tutto si diffonde tramite email ed SMS ma spesso anche i Social e le app di messaggistica istantanea sono sfruttati illecitamente dai malfattori. L’obiettivo dei cyber-criminali è quello di persuadere le loro vittime tramite false comunicazioni così da convincerle ad inserire i loro dati in apposite pagine clone. Seguiti i passaggi suggeriti dai criminali, in pochi istanti, il conto sarà prosciugato.

Gli espedienti utilizzati dai malfattori per compiere tali inganni sono diversi ma spesso si tratta di comunicazioni riguardanti il blocco della carta, premi da riscuotere o denaro in arrivo. L’ultimo caso, ad esempio, informa gli utenti di aver ricevuto un bonifico da riscuotere.

Leggi anche:  Postepay: le ultime truffe hanno messo in difficoltà i clienti

Truffe PostePay: l’ultimo tentativo di frode arriva tramite email e riguarda un falso bonifico da riscuotere!

Il tentativo di frode in questione è stato segnalato dalla Polizia Postale sulla sua pagina Facebook “Commissariato di PS Online-Italia”. Il post mostra l’email, ricevuta da diversi utenti, che invita a cliccare su un link per inserire le credenziali nell’apposita pagina che sarà in grado di trafugare i dati e inviarli ai malfattori. Il tutto è giustificato dall’intenzione di riscuotere il bonifico e ottenere il denaro in arrivo. Come sempre, si raccomanda di non fornire nessuna informazione sensibili e di ignorare le comunicazioni che esortano a fornire dati personali.