samsung-exynos-processori-smartphone

I processori sono il cuore pulsante di ogni dispositivo, ma difficilmente vengono presi in considerazione nel momento della scelta di uno smartphone, questo anche per il consumatore medio ovviamente non ha le conoscenze per distinguere le differenze che possono esserci tra uno piuttosto che l’altro. I benchmark possono dare un’idea su quale sia il migliore, ma di mezzo in quei test ci finiscono tante altre variabili.

In questi giorni un tipster ha fatto sapere che il gigante sudcoreano è attualmente impegnato nello sviluppo di un nuovo processore midrange, il successore dell’Exynos 9610, il quale sarà dotato della stessa architettura dell’Exynos 9820 ovvero quella a 8 nm; se per il top di gamma quel nm in più rispetto ai Kirin 980 e Snapdragon 855, per i midrange il chip sarà un fiore un grosso punto a favore.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S10, un bug rende il device accessibile a tutti

 

Samsung e il processore Exynos 9710

Secondo la fonte il processore presenterà 8 core di cui 4 saranno Cortex A76 mentre i restanti saranno Cortex A55; la velocità sarà rispettivamente di 2.1 Ghz e 1.7 GHz. Se guardiamo indietro all’anno scorso, l’Exynos 9610 presentava 4 core Cortex A73 e 4 core Cortex A53. La parte grafica è presa in carico dalla GPU Mali-G76 MP8 la cui velocità è di 650 MHz. Altre informazioni in merito non ci sono.

Come detto poc’anzi, mentre il processore top di gamma presentato verso la fine dell’anno scorso e destinato alla ammiraglie, come i Galaxy S10, non è risultato essere potente quanto le aspettative, tanto che lo Snapdragon 855 sembra averlo surclassato di molto, per i dispositivi midrange la storia potrebbe essere completamente diversa. Sarà interessante vedere i primi dispositivi arrivare con a bordo tale chipset.