Facebook Alex Stamos

Alex Stamos è stato il capo della sicurezza del social network Facebook per ben tre anni, dal 2015 al 2018. Sono stati degli anni cruciali per la piattaforma, travolta dallo scandalo Cambridge Analytica e dal Russiagate.

Stamos, ha dichiarato che la cultura della leadership all’interno della piattaforma, è paragonabile alla serie TV “Games of Thrones”, conosciuta in Italia come Il Trono di Spade. Scopriamo il motivo di questo paragone.

 

Facebook paragonata al Trono di Spade da Alex Stamos

Il Trono di Spade è una serie TV molto conosciuta in tutto il mondo, soprattutto per i suoi intrighi di potere e per la sua filosofia Machiavellica, ovvero che il potere si deve raggiungere con qualsiasi mezzo. Alex Stamos ha fatto questo paragone durante un’intervista con la CNN. Ecco le sue parole: “La verità è che c’è un po’ di cultura di Game of Thrones tra i dirigenti. Uno dei problemi nell’avere un gruppo molto affiatato di persone che prendono decisioni è che poi è molto difficile ammettere di aver sbagliato“.

Stamos ha voluto anche spiegare nel corso dell’intervista che la responsabilità finale di alcuni dei problemi della piattaforma, risiede nel ruolo del CEO Mark Zuckerberg. Secondo il sito Business Insider, l’ex capo della sicurezza durante i suoi anni in Facebook, si è molto scontrato con Sheryl Sandberg, la figura più importante dopo Zuckerberg, soprattutto per il caso dell’interferenza russa.

Non è sicuramente la prima volta che un ex dirigente di Facebook accusi la piattaforma dopo essersene andato. Tutti ricorderete il caso di Sean Parker, fondatore di Napstar e primo presidente di Facebook. Quest’ultimo ha accusato il social di aver sfruttato le vulnerabilità della psicologia umana per ottenere ciò che voleva. Voi cosa ne pensate?