Call Center truffa abbonamento

Ogni giorno i consumatori ricevono telefonate da parte di call center con operatori telefonici che cercano in tutti i modi, di vendere qualcosa; gli operatori telefonici, cercheranno di vendervi una promozione irrinunciabile e saranno molto insistenti. Da qualche giorno, molti consumatori si lamentano di ritrovarsi con un contratto mai richiesto; come è possibile? Beh, molti operatori telefonici riescono a raggirare il cliente e con un semplice “Si” riescono a dare vita ad un contratto, mai richiesto.

Prestate molta attenzione durante una chiamata di telemarketing perché non conoscendo l’operatore telefonico e il suo fine, potreste diventare una delle tante vittime incastrate; grazie a delle segnalazioni, possiamo descrivere una truffa molto utilizzata da alcuni operatori telefonici.

Truffe call center: molti i consumatori colpiti

Secondo le segnalazioni, i truffatori sono gli operatori telefonici che chiamavano per conto di Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia; è giusto sottolineare che, non sono le aziende telefoniche Vodafone, Wind, Tim e 3 Italia a truffare ma, gli operatori telefonici che non svolgono in modo corretto il loro lavoro. La truffa descritta è molto facile e soprattutto subdola perché l’operatore telefonico ha bisogno solo di un semplice “sì” dal parte del cliente;

Leggi anche:  Bloccare i Call center? Oggi si può grazie a due app

L’operatore telefonico, chiama il cliente e la prima domanda che gli pone appena risponde alla chiamata è “Siete il signor/ra nome e cognome?”; a quel punto, se il cliente risponde con il fatidico si è appena diventato uno delle tante vittime di truffa. Grazie a delle attrezzature specifiche, l’operatore telefonico riesce a registrare quella risposta e la riutilizza durante la stipulazione del contratto; così facendo, il cliente si ritrova legato ad un nuovo contratto telefonico, anche se non voluto.