Sky Mobile offerte 4GSky esordirà a marzo in qualità di nuovo operatore MVNO con offerte 4G. Sfiderà dirimpetto Iliad, TIM, Vodafone, Wind 3 e vari ed eventuali altri operatori su rete virtuale. Dalla sua avrà la prepotenza di promo tutto incluso disponibili in molte salse. Il piano di attacco prevederà bassi costi ed alto valore dei contenuti. Abbiamo le prime informazioni.

 

Sky Mobile 4G: il nuovo incubo italiano degli operatori TLC

Il provider di servizi pay-TV inglese intende fare le cose in grande. Con lo scopo costruirsi una reputazione anche nel campo delle offerte mobile si getta a capofitto in una nuova impresa da avviarsi in primavera. Arriveranno le prime SIM Sky 4G con offerte da far impensierire tutti i rivali.

Stando a quanto comunicato si tratterà di un MVNO che utilizzerà le reti Vodafone e TIM per garantire un segnale sempre perfetto in velocità e copertura. Giungerà a noi coadiuvato di tutta una serie di offerte diversificate. Prenderà esempio da Vodafone per la personalizzazione dei piani di rinnovo che si allineeranno alle tariffe Shake Remix Unlimited. In tal senso sarà possibile definire e modificare liberamente la quantità di contenuti per minuti, SMS e chiamate secondo esigenza.

Leggi anche:  Sky, ritorna la Champions e arrivano 2 nuove offerte contro IPTV

Oltre questo potremo trovare anche offerte con Sky TV incluso a prezzo accessibile. sarà possibile utilizzare l’app Sky Go per accedere alla programmazione offerta a pagamento con un unico piano. Questo è ciò che è già avvenuto all’estero e non è difficile pensare che anche in Italia possa confermare il suo successo. Anche in quest’ultimo caso ci si troverà di fronte ad un porting delle promo Vodafone con servizio TV incluso. Rispetto a questo, comunque, avremo molto più contenuti per Film e Serie TV e non è da escludere un piano dati illimitato per la visione in HD dei canali.

Per il momento sembra tutto un miraggio ma tra qualche settimana avremo modo di conoscere più da vicino il nuovo mercato. Si spera solo che il vettore si stacchi dall’idea comune di “operatore che rimodula”. Ci si aspettano trasparenza e costi ragionevoli. Staremo a vedere. Seguiteci per ulteriori approfondimenti.