copertura

Il 2018 è stato l’anno della tariffe telefoniche low cost. Con l’avvento di Iliad nel mercato italiano, infatti, i vari operatori telefonici come Tim, Wind Tre, Vodafone e altri, si sono scontrati in una sfida al ribasso. Nella maggior parte dei casi però, se da un lato abbiamo sfruttato una tariffa molto conveniente, dall’altro abbiamo avuto a che fare con provider che non sono riusciti a fornirci una copertura del tutto completa su tutto il territorio italiano. Tutto questo , inevitabilmente, si traduce in uno scarso servizio che non ci permette di sfruttare al massimo le tariffe low cost che abbiamo attivato.

Chi è stato l’operatore a fornire una copertura migliore?

Prima di attivare una promozione conveniente con un operatore qualsiasi, bisogna tenere conto della copertura che quest’ultimo ci offre. Molti operatori , infatti, non riescono a fornire connessione alla rete mobile nei posti più remoti della nostra penisola. Secondo studi fatti da tre compagnie competenti nel settore quali OpenSignal, Barometer e nPerf a quanto pare in Italia sono solamente due gli operatori che riescono a fornire una copertura completa al 98% : Tim e Vodafone. Gli studi seguiti da queste compagnie si sono basati su tre specifici settori :

  • Velocità in download e upload sotto copertura in 4G;
  • Velocità in download e upload sotto copertura in 3G;
  • Livello di latenza;
  • Velocità e qualità dello streaming audio e video.
Leggi anche:  Truffe Call Center: cosa devono sapere i clienti TIM, Vodafone, Wind e Tre

Tutto ciò non vuole intendere che le coperture degli altri operatori italiani come Wind Tre, Iliad e altri siano cattive ma semplicemente che non riescono a coprire l’area totale dell’Italia. Magari con l’arrivo del 5G, nel 2020, qualcosa potrà cambiare.