Facebook

Sarete tutti a conoscenza dei problemi a cui è andato incontro il social network Facebook negli ultimi mesi. Siamo partiti con lo scandalo Cambridge Analytica di ormai un anno fa fino ad arrivare all’esposizione di alcune foto private di milioni di utenti.

Il CEO della piattaforma, Mark Zuckerberg, ha ammesso da pochi giorni che serviranno anni all’azienda per risolvere tutti i problemi avuti durante quest’anno. Ecco tutti i dettagli.

 

Facebook ci metterà anni a risolvere i propri problemi

In un lungo post di fine anno, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha dichiarato: “Risolvere i problemi di Facebook è una sfida che richiede più di un anno. Abbiamo stabilito piani pluriennali per rivedere i nostri sistemi“. I problemi di cui parla sono legati alla privacy, alla sicurezza e ai processi elettorali per cui il gruppo è stato criticato negli ultimi mesi. Lo scandalo Cambridge Analytica ha portato il 19 dicembre scorso, il governo degli Stati Uniti a fare causa alla società per non aver saputo proteggere la privacy dei propri utenti.

Come ben saprete, la questione della privacy non è l’unico problema che la piattaforma ha dovuto affrontare. Nel mese di luglio la compagnia è anche crollata in borsa, poi nel secondo trimestre ha registrato un calo di utenti soprattutto in Europa. Quest’ultimi hanno infatti preferito altre piattaforme come Instagram e Snapchat.

Nel post pubblicato da Zuckerberg sono presenti dei punti che ha intenzione di risolvere nel prossimo anno. Nel 2019 ha intenzione di investire nell’individuazione dei profili falsi, come ha già iniziato negli ultimi mesi. Ha inoltre intenzione di diminuire la quantità di informazioni a cui le applicazioni terze hanno accesso. Ecco la conclusione del post: “In passato non ci siamo focalizzati su questi problemi come avremmo dovuto, ma ora siamo molto più proattivi. Sono orgoglioso dei progressi che abbiamo fatto“.