Whatsapp da voce a testoWhatsapp Android ed iOS nasce come semplice applicazione di messaggistica. Associamo il nostro numero creando un profilo e tutti i nostri contatti in rubrica si trasformano magicamente in chat e gruppi di discussione. Cliccando su uno qualsiasi dei profili personali la prima cosa che salta all’occhio è la casella di testo in cui poter inserire anche emoji, GIF ed ultimamente sticker predefiniti e personalizzati.

Ma non siete stanchi di dover digitare continuamente i messaggi? C’è un modo per non farlo più, grazie ad un sistema per trascrivere i messaggi di testo a voce. Una soluzione utile in contesti in cui godiamo di sufficiente privacy o quando impossibilitati a scrivere (come alla guida della nostra auto).

Vi spighiamo come sfruttare questa potenzialità dell’applicazione sia su Android che su dispositivi con sistema operativo iOS.

 

Whatsapp: da voce a messaggio di testo

Tanti piccoli trucchetti tornano utili su Whatsapp in situazioni specifiche. Abbiamo preso in esame il caso in cui vogliamo usare lo stesso profilo su due dispositivi. Un’assoluta comodità, ciò è innegabile. Allo stesso modo può tornare utile la funzione di scrittura vocale dei messaggi che funzione indifferentemente sia per iPhone che per device Android. Vediamo le procedure.

 

Invio messaggi a voce su Whatsapp iOS

Chi ha un iPhone può usare Siri per inviare messaggi Whatsapp a voce che verranno poi riportati come testo al destinatario. Si preme il pulsante Home o si richiama l’assistente con un “semplice comando vocale Hey Siri“. Ad assistente attivo diciamo quindi “Invia messaggio Whatsapp“. L’assistente Apple chiederà a chi inviare il messaggio e dovremo pronunciare il nome del contatto desiderato o il suo nickname. Per finire il messaggio che si intende inviare. Al termine verrà richiesta conferma, basterà un semplice “sì” per confermare ed il messaggio sarà inoltrato senza problemi.

Leggi anche:  WhatsApp non è sicuro: nuovo metodo per spiare gli utenti gratis

 

Invio messaggi con funzione vocale su Android

Per Android funzione grosso modo alla stessa maniera, con la differenza che al posto di Apple Siri abbiamo Google Assistant. Diciamo “Ok, Google“e l’assistente si metterà in ascolto. Diciamo semplicemente “Invia messaggio WhastApp“ ed indichiamo il destinatario con nome e cognome o nickname indicato in rubrica. Adesso tocca al vero messaggio da inviare che sarà trascritto ed inviato una volta confermata la procedura con un semplice “” finale. Il messaggio è stato correttamente inoltrato.

In entrambi i casi non vengono richieste applicazioni aggiuntive ma si sfruttano i rispettivi assistenti che troviamo attivi di default sulle rispettive piattaforme mobile. Usate regolarmente questi sistemi per evitare di scrivere lunghe righe di testo? Conoscete un modo più pratico? Siamo aperti ai vostri suggerimenti.