IPTV, le legge parla chiaro: tutti rischiano carcere e multe fino a somme incredibili

Il mondo IPTV da molto tempo sta vedendo in arrivo molti utenti, i quali sicuramente provano a risparmiare ogni mese. Quest’ambito è però uno dei più illegali in assoluto, visto che va a sfruttare i flussi video rubati alle grandi aziende che trasmettono quella che è invece la programmazione originale.

In molti hanno cercato di identificare le fonti dalle quali provenisse tale situazione, ma arrivare alla mente è davvero molto complicato. Tantissime persone sono state beccate e quindi sanzionate a dovere, ma gli utenti continuano a portare avanti questa pratica proprio perché il risparmio è davvero sensibile. L’IPTV consente infatti di risparmiare molti soldi ogni mese e soprattutto di avere tutti i canali di tutte le piattaforme.

 

IPTV: Le Iene furono chiare, ci sono multe e reclusione per chi infrange la legge, state molto attenti

Sono ormai molti anni che il fenomeno IPTV va avanti senza sosta e raccogliendo sempre più adesioni. Le persone hanno deciso di rischiare se la proprio per provare a risparmiare quanti più soldi possibile ogni mese.

Leggi anche:  IPTV: come funziona il servizio, quanto costa e le multe di cui parlano Le Iene

Questo metodo infatti ha praticamente inglobato tutto il nostro paese, da sud a nord fino ad arrivare anche alle isole. Gli utenti pagano una somma totale che va dai 10 ai 15 euro ogni mese, risparmiando per cui oltre 300 euro. È proprio questo che permette al fenomeno di crescere sempre di più, dato che come si sa l’occasione fa l’uomo ladro.

Le Iene andarono in un da alcune settimane fa con un servizio che però parlava anche dei possibili rischi che tutti potrebbero correre. Nelle ultime settimane sembrerebbe che alcuni utenti in possesso del servizio IPTV sarebbero stati beccati e sanzionati con una multa o addirittura con la reclusione. Le multe arriverebbero addirittura a 25.000 euro, mentre la reclusione andrebbe anche da 1 a 6 anni.