Più passano i giorni e maggiori sono le informazioni che riguardano la prossima rete mobile, ovvero il 5G. La data di lancio della quinta rete di generazione sarà il 2020, e ci sono già diversi operatori telefonici che si stanno adoperando nel miglior modo possibile per aggiudicarsi questo tanto atteso servizio.

Dalle indiscrezioni che ci arrivano, il 5G avrà come obiettivo principale quello di risolvere alcuni problemi della rete attuale (4G), ma allo stesso tempo avrà una qualità di connessione superiore rispetto alla rete di quarta generazione.

Ma quello che si domandano gli utenti di Tim, Vodafone e Wind Tre, è come saranno le offerte telefoniche con l’applicazione di questo nuovo servizio? Saranno meno o più costose?

 

5G: si spenderà di più per avere un grande prodotto

Secondo alcuni dati emersi in questo periodo, la commercializzazione delle tariffe telefoniche è in forte calo e di conseguenza si stanno riducendo i margini dei vari operatori telefonici.

Per questo motivo, le aziende telefoniche non vedono l’ora di cambiare trend con l’avvento sul mercato del 5G. Non a caso, l’asta per accaparrarsi tutte le frequenze è stata piuttosto impegnativa, come spiega un manager di Telecom. A proposito di quest’ultimo, Tim è riuscita ad acquistare per una cifra pari a 2,24 miliardi di Euro tutte le frequenze, essendo il leader delle telecomunicazioni.

Leggi anche:  5G: TIM, Vodafone e Wind Tre riserveranno prezzi e aumenti shock per tutti

Facendo riferimento alla domanda che abbiamo posto precedentemente, ora si può dare una risposta più decisa. Possiamo dire con molta tranquillità che con la prossima rete di generazione, ci sarà una forte richiesta da parte degli utenti di avere un prodotto speciale/unico definito ‘premium’, il quale comporterà ad un cambiamento economico delle tariffe visti anche gli ultimi risultati emesi. Per ora sono solo voci che circolano, ma sembra che le offerte contenenti il 5G avranno un costo molto elevato, quasi ai 50 Euro mensili.