truffa PaypalPaypal è il metodo di pagamento preferito per i nostri acquisti sul web a causa del suo elevato livello di protezione e sicurezza. Proprio a causa del suo successo e della sua ampia diffusione è sfruttato indebitamente dagli hacker per perpetrare atti criminosi che hanno la forma di email fraudolente. Lo scopo di questi messaggi è quello di rubare denaro dai conti.

Oggi scopriremo quali sono queste email, come identificarle correttamente e come evitare di cadere nella trappola del primo malfattore di turno.

 

Truffa Paypal: come riconoscerla ed evitarla in tempo

Ogni giorno è una vera lotta contro la sopravvivenza digitale. Dopo aver scoperto a sorpresa che le porte USB Type-C possono essere usate per violare i nostri smartphone ed i nostri PC scopriamo anche della nuova truffa Paypal che può colpire indiscriminatamente tutti gli utenti.

Il metodo di azione degli hacker è semplice, ma comunque efficace. Si spacciano per istituti bancari o aziende che promettono sconti per l’acquisto dei loro prodotti. Sono articoli ricercati e concessi in promozione rispetto ai listino prezzo originari. Smartphone, prodotti per la casa e servizi in abbonamento vengono promessi in forte sconto. Ma ciò che sta dietro a queste promesse è solo il pretesto per accedere ai nostri dati sensibili.

Non è raro, inoltre, che venga addirittura proposto un accredito bonus in denaro per il nostro account o che si venga minacciati della chiusura forzata del conto per mancata indicazione dei dati aggiornati.

Diffidate sempre! Si tratta chiaramente di un tentativo di estorsione che ha come solo risultato il prelievo indebito dei nostri soldi. Al messaggio si accompagna sempre un link sospetto che indirizza verso un sito spia da cui, attraverso un form, vengono registrati i nostri dati personali. Una volta inseriti i dati c’è poco da fare: il credito svanirà come per magia.

Leggi anche:  Wind All Inclusive 40 Limited Edition a 8,99 euro al mese con 100 Giga in regalo

Esiste un modo per identificare a priori queste minacce? Certamente.

 

Come identificare le email sospette di Paypal

Esiste un sistema di valutazione rapido per identificare i tentativi di phishing Paypal.

  • Controllare il dominio email del mittente: se non termina per @paypal.it o @e.paypal.it si tratta molto probabilmente di una casella di posta falsa
  • presenza di allegati: Paypal non inoltra allegati per email
  • link: come per gli allegati anche i link sono fuori dall’interesse della società

Oltre questo è opportuno valutare anche ulteriori aspetti che si rispecchiano in eventuali pressioni fatte dal mittente:

  • si richiedono i dati della carta: con particolare riferimento a data di scadenza, codice CVV e numero identificativo
  • viene richiesto il pagamento di una quota per l’attivazione del conto Paypal (è gratuito)
  • non si può effettuare il pagamento con una valuta diversa dalla nostra (assolutamente falso, il sistema effettua la conversione in automatico)

Hai avuto a che fare con simili episodi? Con questa guida speriamo di averti chiarito le idee una volta per tutte. Fai attenzione, la truffa è dietro l’angolo.