postepay truffa

Come più volte vi abbiamo anticipato a partire da domani il servizio Postepay vivrà una nuova vita. Poste Italiane ad inizio mese ha annunciato che dal 1 Ottobre la piattaforma dedicata alla telefonia mobile, Poste Mobile, entrerà a far parte della famiglia di Postepay.

I cambiamenti per gli utenti non mancheranno, a partire da una modifica che sta facendo molto discutere.

 

Postepay cambia gli IBAN delle carte a partire da domani

Sempre domani, tanti codici IBAN associati alle carte Evolution cambieranno. Gli utenti a stretto giro hanno ricevuto o riceveranno comunicazione tramite lettera raccomandata da Poste Italiane con la comunicazione del nuovo codice valevole per i movimenti monetari.

Per gli utenti, fanno saper dal quartier generale della compagnia, non ci saranno grandi conseguenze. Per la durata di dodici mesi, tutti i movimenti indirizzati al vecchio IBAN saranno reindirizzati alla carta con nuovo codice. Questo per evitare fraintendimenti e contestazioni da parte degli utenti meno informativi.

Leggi anche:  PostePay: regalo incredibile per ogni acquisto sul sito ufficiale MediaWorld

L’unico disagio è per chi ha addebiti diretti come stipendio o pensione sulla propria carta. Costoro dovranno comunicare all’ente di riferimento il nuovo IBAN.

Il motivo di tale modifica sta tutto nel nuovo assetto societario di Postepay. “L’operazione è concomitante con un’operazione societaria di trasferimento di ramo d’azienda, che determina la nascita di Postepay S.p.A”., queste sono le parole di Poste Italiane.