oneplus 6

Ormai è passato più di un mese da quando mamma Google ha rilasciato ufficialmente Android 9 Pie. Da allora, i maggiori produttori di smartphone si sono mossi per portare sui propri dispositivi la nuova versione del sistema operativo, per lo meno sulle ammiraglie. I primi ad averlo ricevuto sono stati, ovviamente, i Pixel, ma anche Essential Phone per via del suo uso di Android stock. Gli altri dovranno aspettare, ma siamo già sulla buona strada, anche OnePlus.

La compagnia cinese si sta impegnando a fondo facendosi anche aiutare dalla propria utenza. La presenza di un’interfaccia personalizzata ha fatto si che il lavoro da svolgere per poter rilasciare l’aggiornamento sia maggiore, anche se sempre meno di UI più pesanti come quella di Huawei. Grazie al programma Open Beta, in molto possessori di OP6 hanno potuto provare in anteprima le varie funzioni e adesso è arrivata la terza versione di OxygenOS.

Leggi anche:  Android 9 Pie e EMUI 9 presto disponibile per tanti device Huawei e Honor

 

OnePlus 6 e Android 9 Pie

Per carità, questa terza beta non porta sostanzialmente niente di nuovo, ma è comunque utile. Risolve diversi bug, ma migliora anche la stabilità generale del sistema. Per quanto riguarda le novità, c’è da aspettarsi un miglior comportamento del sistema di sblocco tramite volto ed impronte digitali. È stato aggiunto il supporto per Google Assistant e di altre applicazioni di terze parti di assistenti virtuali; per attivarli, una volta configurati, basterà premere mezzo secondo sul tasto di accensione. La compagnia ha deciso di estendere il supporto anche per Parellel Apps inserendo Telegram, Discord e tante altre.

Essendo una beta, niente è perfetto e ci sono ancora alcune cose da sistemare, come Google Play. In ogni caso, OnePlus è sulla strada giusta e tra breve vedremo sicuramente l’arrivo della versione finale.