SPID
SPID ci semplifica la vita!

Cos’è lo SPID? Lo SPID, acronimo di Sistema Pubblico d’Identità Digitale, è una soluzione che dona l’opportunità di identificarsi ed accedere a tantissimi servizi online della Pubblica Amministrazione in maniera facile e veloce, attraverso una semplice identità digitale. Il servizio potrà essere utilizzato indifferentemente da computer, tablet o smartphone Android o iOS.

A cosa serve lo spid?

Il sistema di identificazione previsto dallo Stato è semplice, sicuro e veloce.  Grazie al sistema SPID potremo effettuare prenotazioni sanitarie, iscrizioni scolastiche, accedere alle reti WiFi pubbliche, il tutto in maniera ultra sicura e quasi istantanea.

Sempre attraverso lo SPID è possibile Ad esempio accedere sul sito della carta del docente o 18app e creare dei buoni da poter poi successivamente utilizzare per acquisti online presso store fisici. Insomma lo SPID non è altro che quanto di buono già visto in passato con la PEC (Posta Elettronica Certificata).

Livelli di autenticazione. Quale scegliere?

Esistono tre livelli di autenticazione. Ogni fornitore del servizio ne garantisce almeno uno. Ne consegue che esistono diversi fornitori del servizio che vedremo meglio in seguito.  

Il primo livello di sicurezza permette di accedere ai servizi online con nome utente e password scelti direttamente dall’utente. Il secondo livello, invece, è dedicato a dei servizi che richiedono un grado di sicurezza maggiore, ad esempio, il cambio medico di base. In questo caso, viene generato anche un codice temporaneo di accesso (one time password – OTP), il tutto attraverso il proprio smartphone o dispositivo in genere. Il terzo livello, infine, è il grado massimo di sicurezza e si ha quando vengono forniti dispositivi fisici come ad esempio le smartcard, direttamente dal gestore dell’identità.

Come richiederlo?

Ma come è possibile richiedere  la di digitale personale? Esistono dei requisiti?

Allora innanzitutto, se si risiede in Italia, è necessario un indirizzo email, un numero di cellulare utilizzato normalmente, un documento d’identità valido e la propria tessera sanitaria con codice fiscale. Se, invece, si risiede all’estero invece è necessario sempre un indirizzo email, un numero di cellulare utilizzato abitualmente, un documento di identità italiano valido ed il codice fiscale (non tessera sanitaria in questo caso).

Per richiederlo poi esistono diversi provider.  Alcuni gratuiti ed alcuni a pagamento. Tra di essi, Aruba, Poste Italiane, Intesa, Namirial, Register  e TIM. In futuro potrebbero essere tante altre le aziende che offriranno questo tipo di servizio.

PosteID lo SPID identità digitale di Poste Italiane

Con l’identità digitale di Poste Italiane sarà possibile accedere facilmente alle pratiche INPS, al 730 precompilato ed a tutti i servizi offerti dal Comune o dalla Regione abilitati a SPID. Il prezzo del servizio è pari a 14,50 euro con fatturazione elettronica ed identificazione a domicilio. Da segnalare, tuttavia, che molti istituti bancari hanno effettuato una collaborazione con Poste Italiane al fine di poter  far fruire i propri utenti del servizio gratuitamente.

Nel caso poi si facesse l’identificazione direttamente con il vostro istituto bancario non sarà necessario procedere all’identificazione a domicilio cosa invece necessaria con l’identificazione normale. L’istituto bancario, infatti, fornirà (previo vostro consenso) tutti i vostri dati personali certificati ed autenticati.

Gratis con HelloBank, BNL e BancoPoste

Gli altri provider hanno delle tariffe più o meno simili, ma quella di Poste Italiane potrebbe essere l’offerta più vantaggiosa vista la collaborazione in atto con gli istituti bancari. In particolare, gli utenti ci hanno segnalato che al momento i titolari di conto corrente BNL, Hello Bank e BancoPoste possono aderire gratuitamente entro il 31 dicembre 2019 ed usufruire del servizio per tutta la durata del contratto pari a 24 mesi. Niente male!

Vi invitiamo a rivolgervi direttamente alla vostra banca o recarvi nell’apposita sezione dei relativi siti internet dei vostri istituti. Molto probabilmente quest’ultimi vi avranno già inviato una mail o un alert di notifica per avvisarvi di tale promozione.

Finalmente insomma anche la Pubblica Amministrazione è riuscita a mantenersi aggiornata con i tempi garantendo un sistema di autenticazione assolutamente sicuro ma al tempo stesso usabile quotidianamente.  Mai più file interminabili per godere dei tradizionali servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione. Non ci stancheremo mai di ripeterlo… che Dio benedica la tecnologia!