Google FotoGoogle Foto integra un efficace sistema di riconoscimento facciale intelligente, ma non sempre risulta essere così infallibile. Ed è proprio per questo che gli sviluppatori di Mountain View hanno ridefinito gli standard dell’algoritmo che governano i sistemi di Facial Recognition.

Nello specifico si sta introducendo una modifica che garantirà un matching più accurato dei volti, anche in presenza di vari fattori che potrebbero concorrere a generare un potenziale esito negativo.

 

Google Foto: sei tu in questa foto?

L’applicazione Google Foto non offre soltanto funzioni intelligenti per la manipolazione dei documenti e delle immagini ma si basa su un’intelligenza artificiale di livello superiore, sempre pronta ad apprendere nuovi schemi di riconoscimento per luoghi, volti ed altre caratteristiche legate al contesto dell’imaging smart.

Oggi i developer americani hanno realizzato un nuovo algoritmo programmato ad auto-apprendimento in grado confrontare il risultato di due foto, anche se scattate a distanza di tempo. L’obiettivo, in questo caso, è quello di riuscire ad identificare un volto anche se sottoposto ai segni del tempo. Si considerano due immagini scattate a distanza di tempo tra loro, ma aventi come soggetto la stessa persona.

Leggi anche:  Google Play Store: sfavillanti offerte per questo fine settimana, app Gratis per tutti

Finora il risultato non consentiva di definire con precisione la stessa persona ma, a partire da questo nuovo aggiornamento, il riconoscimento sarà accurato e ben definito. Si tratta di una feature appena apparsa all’interno della sezione “Persone e animali” di Google Foto Desktop. Una risposta positiva al suggerimento proposto dalla nuova funzione ed i soggetti vengono uniti tra loro nel catalogo delle immagini.

Una funzione che, come già detto, dovrebbe presentarsi già attiva nella versione web dell’applicazione. Mentre si attendono notizie più precise in merito ad un porting da volersi nel contesto mobile.