Carta d'identità: stupendo il nuovo modello elettronico, ma c'è un gravissimo problema

Ad oggi il mondo, nonostante sia tecnologico al 100%, non può fare a meno dei documenti fisici e quindi anche della carta d’identità. Questa è in molte situazioni la chiave assoluta per portare a termine operazioni e quant’altro per ogni utente italiano.

I viaggi ad esempio sono possibili grazie a questo documento, il quale nel momento in cui si dovesse andare in ogni parte d’Europa, può sostituire il passaporto. Ovviamente l’evoluzione ha colpito qualsiasi cosa e da mesi e mesi anche la stessa carta d’identità. Un nuovo modello avrebbe fatto la sua prima uscita da un po’, e gli utenti ne sarebbero molto attratti.

 

Carta d’identità: nuovo modello elettronico molto richiesto, ci sono però dei problemi gravi

Soprattutto per gli utenti che si approcciano ad un età matura, avere dei documenti, oltre che una necessità, risulta spesso fonte di orgoglio personale. Infatti la carta d’identità è generalmente il documento che gli utenti conseguono per primo.

Leggi anche:  Carta d'identità: la versione elettronica è obbligatoria, c'è un problema gravissimo

In questo caso la nota tessera su cui troviamo ogni nostro dato identificativo è cambiata, offrendo una variante davvero eccezionale. Questa è la carta d’identità elettronica, modello che il comune di appartenenza di ogni cittadino può fornire ormai da mesi. Potete infatti richiederla tranquillamente ad un costo che andrà a superare i 20 euro. 

C’è però un problema che non può passare inosservato ed è costituito dalla tenuta veramente scarsa in termini di integrità. Il documento elettronico, il quale assume le fattezze di una carta di credito, si rompe molto semplicemente. Avverrebbe infatti una netta divisione tra fronte e retro, cosa che rende la carta non valida. Attualmente gli utenti cercano spiegazioni ed intanto i comuni offrono un rimborso o magari una sostituzione.