Vodafone aumenti

Brutte notizie, ancora, per i clienti Vodafone. L’operatore telefonico ha appena annunciato sul suo sito internet di nuove modifiche alle condizioni dei servizi per i clienti in abbonamento. Cambiamenti che porteranno ancora una volta a nuovi aumenti sul costo delle offerte.

LEGGI ANCHE: Vodafone regala i nuovi Galaxy S9 e Galaxy S9+ ad alcuni clienti

Vodafone si giustifica specificando che, a causa delle mutate condizioni di mercato, alcune offerte abbonamento avranno un aumento del canone mensile di 3 euro. Si sta parlando di un aumento annuo di ben 36 euro a danno degli utenti. Il motivo? Continuare a garantire la qualità dei servizi legata agli investimenti di Vodafone sulla rete.

Tutti i clienti interessati da questi aumenti riceveranno una comunicazione e, naturalmente, potranno recedere dal contratto chiudendo la loro numerazione o passando ad un altro operatore senza pagare le dovute penali. In compenso, quasi per farsi perdonare, Vodafone a partire dal 10 giugno 2018 regalerà 10 giga in più al mese.

Un bonus che interesserà solo alcune offerte in abbonamento, esattamente quelle che avranno gli aumenti, con questi 10 giga che si aggiungeranno a quelli già offerti dal piano dati. I 3 euro in più ogni mese verranno richiesti a partire dalla prima fattura emessa dopo il 16 settembre 2018.

Leggi anche:  Vodafone low-cost: arriva la tariffa da 6€ al mese con minuti illimitati, SMS e GIGA

 

Vodafone, come recedere dal contratto in queste situazioni

Gli utenti che intendono recedere dal contratto potranno farlo seguendo le indicazioni che vi abbiamo riportato più avanti. Nello specifico, si può recedere accedendo a questa pagina del sito ufficiale dell’operatore, inviando una mail all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it o chiamando il Servizio Clienti al 190.

È possibile anche compilare un apposito modulo all’interno dei punti vendita dell’operatore o se lo preferite, inviare una raccomandata A/R al Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO). In tutti i casi esposti è necessario specificare come causale del recesso modifica delle condizioni contrattuali.

I clienti che recedono ma hanno una rateizzazione di qualche prodotto potranno continuare a pagare l’eventuali rate residue addebitate sempre la stessa cadenza o saldare tutto subito.