Android P Beta Program

Google ha annunciato l’Android P Beta Program, rendendo pubblicamente disponibile la versione beta di Android P per sviluppatori e nerd come noi. E questa versione non è solo a disposizione dei possessori di smartphone Pixel ma può essere installata su diversi modelli: come il Sony Xperia XZ2, Nokia 7 Plus e Xiaomi Mi Mix 2S.

LEGGI ANCHE: Google, ricercatori ignorano gli algoritmi di machine learning: è una forma di alchimia

Nell’articolo di oggi vi spiegheremo come installare Android P Beta sul vostro smartphone compatibile, anche se dobbiamo sottolineare che questa versione è disponibile solo per scopi di sviluppo. Google, infatti, non consiglia di installarla sul proprio smartphone di utilizzo quotidiano perché ancora inaffidabile.

Procedete, dunque, solo se sapete a cosa andate in contro. Prima di entrare nel vivo della guida, ecco quali sono gli smartphone che possono installare Android P Beta: Google Pixel, Essential Phone PH‑1, OnePlus 6, Vivo X21, OPPO R15 Pro, Nokia 7 Plus, Xiaomi Mi MIX 2S e Sony Xperia XZ2.

 

Android P Beta, come installarla sul proprio smartphone

Accedete a questa pagina del sito Google. Potrebbe essere necessario inserire le credenziali del proprio account Google prima di visualizzare una lista con gli smartphone compatibili. Scorrete questa lista fino a trovare il vostro smartphone e fate click sul pulsante blu con scritto Opt In.

Accettate tutti i termini e le condizioni ed eventuali avvisi come quello che informa l’utente della possibilità che tutti i dati presenti sullo smartphone verranno cancellati. In realtà, dai feedback degli utenti apprendiamo che questa condizione non accade sempre. Pertanto, è meglio arrivare preparati con un backup.

A questo punto dovreste ricevere un messaggio che conferma l’iscrizione al programma Android P Beta. Nel giro di qualche minuto, il vostro smartphone dovrebbe mostrarvi una notifica che segnala la disponibilità di un aggiornamento software. Se non la ricevete, forzate la ricerca accedendo alle impostazioni di sistema e al menu degli update.

Una volta trovato l’aggiornamento, il cui peso supera 1 GB, confermate di volerlo scaricare e installare così come fareste per qualsiasi altro aggiornamento. L’installazione è una procedura del tutto automatica che si completerà con il riavvio dello smartphone e la successiva ottimizzazione degli applicativi.