whatsapp

Whatsapp Messenger è l’applicazione più scaricata ed utilizzata al mondo, non soltanto nel contesto del mobile communication ma anche per piattaforme parallele standalone come i PC ed i notebook verso cui si dispone l’utilizzo di appositi applicativi.

Nonostante si confermi quale sistema multi-piattaforma aggiornato con funzionalità sempre più innovative manca di un’opzione per inviare i messaggi in maniera automatica. Oggi vogliamo spiegarvi come sia possibile rispondere senza mettere mano al vostro smartphone o alla vostra tastiera. Come? Scopriamolo.

Rispondere ai messaggi Whatsapp in modo automaticorisposte automatiche Whatsapp

Per poter rispondere ai messaggi Whatsapp automaticamente vi serve una semplice applicazione chiamata AutoResponder for WhatsApp che possiamo trovare all’interno dello store di Google Play in forma completamente gratuita. Il funzionamento dell’app è molto intuitivo ed utile allo scopo.

Si tratta di un bot messaggi che agisce in automatico non appena arriva un messaggio. Di fatto, senza nemmeno accorgercene, c’è una certa ridondanza nelle nostre risposte e per questo una feature del genere si rende quanto meno utile. Il suo utilizzo velocizzerà le risposte e consentirà di evitare inutili perdite di tempo.

Una sorta di replica delle funzioni che di fatto sono già presenti su numerosi smartwatch come gli Apple Watch, dove iMessage consente di replicare i messaggi con frasi predefinite. In via del tutto non ufficiale ciò è possibile anche per Whatsapp Android su smartphone e tablet.

AutoResponder for Whatsapp: come funziona

AutoResponder for WhatsApp automatizza le risposte utilizzando frasi predefinite, e questo è chiaro da quanto detto poco sopra. Il tutto funziona anche su smartphone che non dispongono dei permessi di root, il che estende le potenzialità di utilizzo a tutti gli utenti Android che non vogliono invalidare la garanzia. Il suo utilizzo è totalmente legale.

Una volta scaricata l’app, come prima cosa occorre accedere alle Impostazioni di Programma e da qui definire le risposte in base alle proprie esigenze. Ad esempio, è possibile definire i contatti con cui utilizzare le risposte predefinite, nonché il Ritardo di Risposta che consente, in questo caso, di stabilire un delay per le funzioni autoreply ad un determinato messaggio ricevuto. Utile anche l’opzione Spunta Blu che consente addirittura di mostrare o meno le spunte di visualizzazione al contatto selezionato.

Leggi anche:  WhatsApp, vi spieghiamo come la chat metta in serio pericolo la nostra salute

Come già ascritto, il grosso del lavoro è affidato ad un bot che agisce al posto nostro inviando i messaggi Whatsapp automatici che si abilitano fornendo il flag all’opzione Abilita Bot. Affinché il software operi al meglio delle sue potenzialità occorre però fornire alcuni permessi di accesso. In questo caso basta portarsi alla voce Accessibilità nelle Impostazioni Telefono e fornire il consenso. A questo punto siamo pronti ad utilizzare l’app.

Come inviare risposte automatiche intelligenti su Whatsapp tramite AutoResponder

Nella sezione Regole è possibile definire regole automatiche predefinite per l’invio dei messaggi di risposta in relazione al contenuto del messaggio ricevuto. In questo caso l’app offre grande flessibilità e consente di definire i contatti cui si applicano le regole. Ad esempio, potremmo definire una regola per un messaggio ricevuto che contiene il testo “Ciao, come stai?” definendo una risposta del tipo “Io sto bene, tu che mi racconti?” in riferimento ad uno o più contatti predefiniti.

Oltre questo si dispone anche l’utilizzo di una funzione utilissima il cui auto-responder deriva da variabili predefinite. Ad esempio sarà possibile rispondere ad un messaggio del tipo “Che ore sono?” inviando direttamente l’orario aggiornato in tempo reale nel momento in cui si imposta la risposta (tenendo anche conto dell’eventuale tempo di ritardo di cui parlavamo sopra).

L’applicazione AutoResponder for WhatsApp è gratuita ma al suo interno si trovano delle funzioni a pagamento che estendono la portata operativa dell’applicazione stessa. Abbiamo le versioni Pro e Business. In tal caso le differenze sono notevoli.

La versione Free, ad esempio, limita il numero di regole programmabili ed è provvista di circuito pubblicitario in-app. Tali limiti possono essere bypassati grazie all’update alle versioni Pro e Business, ma per un utilizzo entro il range della normalità siamo sicuri che l’applicazione gratis sia sufficiente. Vi lasciamo con il badge per il download diretto dell’applicazione gratuita.