WhatsApp amazon
WhatsApp: ecco la pericolosa truffa che sfrutta la fama di Amazon

Essendo tempo di feste, sicuramente il mezzo più veloce per scambiarsi gli auguri di Natale è WhatsApp. Tuttavia il servizio di messaggistica telefonica è anche uno dei mezzi preferiti dai truffatori.

Infatti, sempre più velocemente, si stanno diffondendo falsi messaggi in cui vengono promessi premi o prodotti fortemente scontati. L’utente, attratto da queste possibili occasioni, può fidarsi del messaggio ricevuto da un conoscente ed abboccare alla truffa, ritrovandosi così la carta di credito svuotata. Se a questo sommiamo anche il periodo giusto per la ricerca di regali da fare online, allora i rischi aumentano esponenzialmente.

Proprio per prevenire questi possibili problemi, dobbiamo segnalare un nuovo messaggio che sta circolando in questi giorni su Whatsapp. Questa volta i delinquenti stanno sfruttando la notorietà di Amazon per rubare soldi agli utenti. Il messaggio che si potrebbe ricevere include il noto sito di ecommerce e i famosi buoni regalo.

Bisogna porre la massima attenzione quando si naviga online e quando si messaggia

Si chiede all’utente di effettuare l’acquisto di un buono Amazon tramite un link allegato al messaggio per poter entrare in possesso della somma da spendere sul sito. La pagina che si apre dal link è molto simili a quella del colosso americano e viene chiesto di inserire alcuni dati personali tra cui quelli della carta di credito. Ovviamente, effettuando la procedura, non si vedrà mai accreditata tale somma su Amazon ma in compenso si registrerà l’ammanco tramite le transazioni della carta.

Leggi anche:  Whatsapp si aggiorna alla versione 2.18.19 e 2.18.21, ecco le novità

Il nostro consiglio è quello di effettuare questa tipologia di operazioni soltanto tramite i canali ufficiali dei vari siti. Diffidate sempre da link che possono sembrare sospetti e evitate di inserire dati sensibili quando non strettamente necessario. Nel dubbio chiedete sempre consiglio a parenti stretti o alle Forze dell’Ordine.