TIM
TIM

TIM, come vi abbiamo riportato in questo articolo, ha fatto sapere di essere pronta a tornare alla fatturazione ogni 30 giorni. Lo stesso faranno Vodafone e Fastweb e con tutta probabilità anche gli altri operatori. Un ottimo risultato per i clienti che da sempre hanno criticato la fatturazione ogni 28 giorni che ha permesso agli operatori di incassare 13 mensilità rispetto alle canoniche 12. A conti fatti si è trattato di aumenti del 10% che hanno pesato sui portafogli degli utenti. Ma attenzione a cantare vittoria perché l’adeguamento alla fatturazione ogni 30 giorni comporterà quasi sicuramente degli aumenti.

Amos Genish di Telecom ha dichiarato che “non ci sono dubbi sul fatto che bisogna tornare indietro ai 30 giorni per il fisso. È tutto in fase di negoziazione. Se ritornassimo ai 30 giorni la società valuterà prodotto per prodotto quale sarà il prezzo adatto per quel prodotto”. Tralasciando la precisazione sulle promozioni dedicate all’utenze per la telefonia fissa, Telecom ha già lasciato intendere che i prezzi non rimarranno gli stessi. E la conferma arriva direttamente dal sito ufficiale dell’operatore, alla pagina relativa a Fibra+.

Leggi anche:  Passa a TIM: ecco le promo migliori disponibili per l'ultima settimana di Ottobre

Alla sezione costi della promozione che offre internet ultra veloce fino a 1000 Mbps a 24.90 euro ogni 4 settimane per quattro anni, si legge: “a titolo informativo se la tariffa fosse applicata ogni 30 giorni il prezzo sarebbe di 26.68 euro in promozione e 42.75 euro a regime”. TIM e gli addetti del reparto commerciale hanno iniziato a fare i conti e scegliere le promozioni che per prime subiranno aumenti. Un rialzo, in questo caso, di poco superiore al 7% che anche questa volta verrà pagato dagli utenti. Anche questa volta ad avere la meglio sono gli operatori telefonici.