virus whatsappChe Whatsapp sia diventato un programma davvero molto famoso negli ultimi tempi non è affatto un segreto. Basti pensare che tutt’ora si tratta una delle applicazioni più utilizzate a livello mondiale. Le persone usano Whatsapp per scambiarsi le informazioni, le immagini, i video e persino altri file, meno conosciuti. Come fanno? In realtà non c’è niente di difficile: inviare i file di qualunque tipo utilizzando Whatsapp è un vero e proprio gioco da ragazzi. L’unica pecca è che il procedimento d’invio cambia a seconda del tipo di smartphone sul quale si opera. Attualmente con Whatsapp si possono inviare tutti i tipi di file che volete compresi i file APK e proprio questo potrebbe causare problemi come virus e malware.

Inviare i file con Whatsapp su Android

Volete inviare i file di qualche tipo utilizzando Android? Nessun problema! Tutto ciò che dovete fare è aggiornare Whatsapp alla sua ultima versione. Questa può essere trovata senza molti problemi su Googe Play Store, che da sempre mette a disposizione dei propri utenti. Una volta che si ha l’utima versione disponibile di Whatsapp bisogna entrare nella conversazione in cui si vuole inviare il file. Qui ci sarà il pulsante Allega: premendolo si accederà alla scelta dei file da inviare. Qui si può scegliere la voce documenti per accedere alla sezione dei file di testo. Ci saranno sia i nuovi file, che i file di testo più vecchi. Sempre da qui si potrà accedere a Google Drive, un cloud storage particolare. Una volta trovato il documento giusto da inviare bisogna cliccarci su con un tocco e quindi confermare l’intera operazione premendo sul tasto Invia. Qualora si volesse inviare più file in una volta sola, bisognerebbe tenere premuto il file scelto. In questo modo si aprirà una particolare finestra che permetterà di scegliere e condividere anche altri file. Infine si clicca prima su Apri e poi su Invia per caricare automaticamente gli altri documenti nella rete. Sfortunatamente non si può vedere l’anteprima del file né prima d’inviarlo, né dopo l’invio. Tuttavia è possibile visualizzare alcune caratteristiche del file, tra cui il titolo, la dimensione, le pagine di documento e il tipo di estensione. Possiamo inviare un file anche andando sullo stesso tramite un file manager e tappando sul file condividi, non vi resta che selezionare Whatsapp e poi il contatto a cui volete inviare il file.

Leggi anche:  WhatsApp, ecco come recuperare un messaggio cancellato

Come inviare i file su iOS?

Anche in questo caso bisogna aggiornare l’applicazione scaricandone l’ultima versione dall’App Store. Fatto? Ora bisogna entrare nella chat e premere sul tasto Condivi: si tratta di una freccia rivolta verso l’alto vicino al campo di testo. Si aprirà un altro menù a tendina da cui bisogna scegliere il tipo di documento da caricare. Cliccando su Condividi Documento si verrà collegati all’iCloud Drive o ad altre applicazioni di storage collegati con lo smartphone. Da qui dovreste prima scegliere l’archivio di memoria su cui è stato salvato il documento e quindi cliccarci su per caricarlo nella conversazione. Come nel caso precedente, anche con il sistema dell’iPhone non si può vedere l’anteprima del file.

Pericolo Virus su Whatsapp

Con il nuovo aggiornamento di Whatsapp è possibile inviare qualsiasi tipo di file, compresi gli APK e proprio questo potrebbe mettere a rischio il noto servizio di messaggistica istantanea visto che possibili hacker potrebbero usare questa nuova funzionalità per inviare file malevoli al vostro smartphone Android. Il nostro consiglio è di non aprire mai APK poco sicuri e cestinarli immediatamente.