Netflix

Anche Netflix da oggi sa cosa significa finire nel mirino degli hacker. Il servizio di streaming video più famoso al mondo è finito sotto il ricatto di un cybercriminale che ha rovinato ai fans ed alla società l’attesa per quella che era una delle serie più attese dell’anno: la quinta stagione di “Orange Is The New Black”.

Tutto inizia qualche settimana fa, quando un hacker che si fa chiamare The Dark Overlord riesce ad entrare in possesso dei primi episodi della celebre serie tv. A quel punto parte il ricatto a Netflix. Il malintenzionato chiede alla società una lauta ricompensa monetaria (di cui non sono ancora conosciute le cifre) con la minaccia di pubblicare in rete prima del tempo il materiale video rubato.

Netflix stoicamente resiste al ricatto, ma The Dark Overlord purtroppo decide di andare sino in fondo. Così da qualche ora su internet, in un portale di cui non vi daremo il nome, sono disponibili online i primi cinque episodi di “Orange Is The New Black”.

Adesso per Netflix il danno è incalcolabile. Essendo una società quotata in borsa è probabile che alla riapertura di Wall Street le sue quote siano destinate a cadere e non di poco. Inoltre, gli analisti già prevedono un calo degli utenti per il mese di giugno, mese in cui doveva essere svelata per la prima volta la nuova stagione della serie.