whatsapp
Come funziona la geolocalizzazione

Sapere se qualcuno è in linea e leggere i suoi messaggi è stata una delle informazioni aggiuntive che WhatsApp ha dato modo ai suoi utenti di conoscere. Non contenti di questo, nel prossimo aggiornamento della versione beta potrebbe essere presto rilasciata anche la funzione che rende possibile l’identificazione in tempo reale della geolocalizzazione dell’utente.

Sul sito WABetaInfo si è già dimostrato come funzionerà questa nuova versione di WhatsApp. Sebbene, lo ribadiamo, si tratta al momento solo della versione dedicata agli sviluppatori. In pratica, l’utente potrà decidere se abilitare o disabilitare tale funzione che, pare, sia comunque attivata di default. Ma, in questo modo, la si può attivare e stabilire così se si desidera che la propria posizione sia nota in tempo reale. Inoltre, si potrà scegliere quali contatti avranno il permesso di “individuarci” sulla mappa.

Leggi anche: Whatsapp non è sicuro, arriva il modo per spiare le conversazioni

In aggiunta, questa funzionalità nei dispositivi Android permetterà di venire a conoscenza di quanti contatti WhatsApp, in quello stesso istante, si trovano in uno stesso luogo. Va da sé che, quando attiviamo la posizione, questa non sarà a disposizione di tutti i nostri contatti. Attivarla comporterà scegliere chi può o non deve sapere dove siamo. In altre parole, possiamo condividere con i nostri amici la nostra posizione per qualche minuto in modo che ci si possa trovare, per poi disabilitarla quando non ne avremo bisogno.

Leggi anche:  WhatsApp: sei modi per rendere il nostro account inviolabile

Leggi anche: Whatsapp permetterà a Siri di leggere i messaggi su iPhone

Fino all’anno scorso, questa opzione era disponibile solo nei gruppi WhatsApp. Ma, con questo aggiornamento, la possibilità di condividere in tempo reale la posizione verrà estesa anche alle singole chat.

Leggi anche: WhatsApp cerca personale: ecco quali sono i requisiti richiesti