Huawei P11
Huawei P11 è ufficiale

Huawei P11 sarà ufficialmente il successore di Huawei P10, lo smartphone appena presentato all’ultimo Mobile World Congress di Barcellona, a cui TecnoAndroid.it ha partecipato. L’importante annuncio è arrivato dal vice-presidente della divisione dispositivi mobili del gruppo che ha dichiarato come Huawei P11 verrà verosimilmente presentato nel corso del prossimo MWC 2018.

Gli ultimi due smartphone top di gamma dell’azienda cinese, Huawei P10 e Huawei P10 Plus, hanno riscosso un discreto successo in tutto il mondo ed hanno già conquistato milioni di utenti. Tuttavia, il gruppo asiatico non ha intenzione di fermarsi ed ha già annunciato, mediante le parole rilasciate da Bruce Lee (vice-presidente della divisione dispositivi mobili ), che come da tradizione il successore della linea arriverà nei mesi di marzo o aprile 2018, dunque, presumibilmente in corrispondenza del prossimo Mobile World Congress.

La presentazione prima di pasqua per ragioni strategiche

Il manager del gruppo, inoltre, ha dichiarato che la presentazione in primavera dei nuovi dispositivi è tratta esclusivamente da esigenze di marketing e merchandising. Infatti, il fine ultimo è quello di riuscire ad aumentare le vendite pre-pasquali ed accrescere gli introiti. Huawei P10, quindi, è stato presentato nei tempi ideali e, si spera, riuscirà ad apportare un notevole contributo alla causa del gruppo.

Leggi anche:  Huawei Nova 2S: incredibile schermo borderless e 6GB di RAM a bordo

Huawei P11, le presunte caratteristiche tecniche

Fare delle presupposizioni riguardo alla presunte specifiche tecniche è pressappoco utopistico. Pertanto ci limiteremo ad ipotizzare un ulteriore partnership strategica con Leica, volta a migliorare ancora una volta la qualità del sensore fotografica e rendere competitivo il device al pari dei flagship di casa Samsung o Apple. Per quanto riguarda il display, invece, siamo quasi convinti che le dimensioni dei terminali abbiano raggiunto il loro livello massimo, pertanto, vi sono buone possibilità che il gruppo asiatico presenti un device completamente borderless, continuando il lavoro intrapreso da LG con il suo G6. Nonostante tutto, però, febbraio 2018 è ancora molto lontano.