pokemon go
Pokemon GO incrementa il fenomeno dello smartphone walking

Pokemon GO trasforma tutti in zombie. Fenomeni di distrazione di massa sono all’ordine del giorno da quando è stato rilasciato il gioco virale del momento. Negli USA un ragazzo ha avuto un incidente con un auto della polizia, in Bosnia è stato diramato un avviso per evitare alle persone di cercare i mostri tascabili nei campi minati, a Padova due ragazzi su uno scooter sono stati multati.

Che sia Pokemon-mania non c’è alcun dubbio. Per strada gli smartphone vengono utilizzati spesso con il capo chino sul display, per guardare l’ultima mail arrivata, chattare, inviare messaggi e quant’altro. Ma con Pokemon GO si è arrivati al limite e le conseguenze di questo fenomeno che si può definire distrazione di massa potrebbe portare a conseguenze tragiche a lungo andare.

L’ultimo evento in ordine cronologico riguarda un giovane di Baltimora, USA, che stava giocando con la realtà aumentata mentre era alla guida della sua auto. Lo scontro è avvenuto alle 3:30 del mattino, mentre i poliziotti erano a fine turno e l’auto in sosta quando l’auto di un ragazzo piomba, senza nemmeno il minimo tentativo di frenata, sulla volante della polizia. Per fortuna sono rimasti tutti illesi.

In Italia non siamo da meno e i due ragazzi multati a Padova di 210€ non solo giocavano a Pokemon GO, erano in giro in scooter proprio per questo, con un tablet e uno smartphone, ma erano anche senza documenti. Anche in altre parti del mondo si registrano fenomeni simili come al museo dell’olocausto o in Bosnia dove i gli Allenatori dei Pokemon si addentrano nei campi minati per catturare una creatura virtuale.

Si chiama smartphone walking ed indica il fenomeno, ormai comune, di girare per strada con il capo chino sullo smartphone, in particolare per guardare la bacheca di Facebook o di Instagram, ovviamente ora ci si mette anche Pokemon GO. Una massa di smartphone-dipendenti che non riescono a staccare gli occhi dal proprio dispositivo mobile, anche quando si attraversa la strada e sperando di beccare le strisce pedonali. Il 61 per cento in più di “collisioni” più o meno gravi avvengono a causa di questo fenomeno, in un caso è stata addirittura mortale.

Il fenomeno dello smartphone walking non è una novità, ma con l’arrivo di Pokemon GO la situazione è decisamente peggiorata come visto poc’anzi. Speriamo che, almeno con il gioco di Niantic, la situazione si risolva al più presto e che le persone prendano coscienza che camminare guardando lo smartphone è davvero pericoloso.