isis

L’ ISIS ha pensato di creare un sito Web di incontri online personalizzato, dedicato a combattenti e future spose.

Lo Stato Islamico pare non essere spaventato dal controllo tramite Internet e prosegue il suo percorso distorto, fra modernità e tradizione estrema.

Per comunicare e diffondere la loro filosofia, i combattenti utilizzano prettamente Telegram e Twitter. Tuttavia, pare che le piattaforme non siano state sufficienti a garantire anche incontri “amorosi”.

Per questo motivo, il Califfato ha deciso di inaugurare il suo social network personale dedicato esclusivamente  combattenti in cerca di moglie.

L’ISIS inaugura un sito di incontri per combattenti e future spose

isis

A scoprire la probabile esistenza della piattaforma sono i giornalisti della CNN, insospettiti dalla comparsa in più blog del termine “Jihotties”. In particolare, in quelllo di una dottoressa che si è spostata dalla Malesia a Raqqa per seguire i suoi ideali.

La piattaforma si chiamerebbe proprio Jihotties, che significa donne calde del Jihad.

Per capire il funzionamento di questo social network, si potrebbe pensare a Badoo, uno dei siti Web di incontri più utilizzato fra gli occidentali.

I combattenti si iscrivono e  completano il loro profilo evidenziando (o meglio, vendendo) le loro caratteristiche principali. Le donne, allo stesso modo aderiscono alla piattaforma ma, non possono scegliere con chi comunicare.

Saranno gli uomini a decidere chi contattare. In quel caso, alle future spose sarà proposta una vita paradisiaca e felice. Del resto, il copione è il medesimo di ogni pubblicità di regime islamica.

Le donne che accetteranno, sempre che abbiano scelta, sposeranno il combattente che le ha selezionate.

Una piattaforma che scimmiotta i social network occidentali ma, con una forte impronta della filosofia ISIS. Del resto, non è un mistero che l’esistenza e la volontà di una donna godano di poca considerazione.