Facebook
Facebook sperimenta Snapchat, attraverso l’autodistruzione di messaggi.

Facebook sperimenta Snapchat, l’applicazione che autodistrugge foto e video dopo circa 10 secondi. Mark Zuckerberg è intenzionato ad adattare questa funzione al social, sperimentando in questo modo l’autorimozione di testi scritti in chat dopo circa 1 ora.

Si tratta  di una grande novità per gli utenti di Facebook e per le loro conversazioni, in quanto si avrà un tempo massimo per poter visualizzare determinati contenuti. In questo modo, si potranno condividere confidenze che nessuno mai avrà modo di scoprire.

Snapchat, nel corso del tempo, ha raggiunto molto successo, poichè per prima ha saputo differenziarsi dalle altre applicazioni, raggiungendo comunque lo stesso successo di WhatsApp.

I messaggi si autodistruggono dopo un’ora

Zuckerberg ha pensato di prendere spunto da Snapchat per proporre una funzione diversa e divertente per gli utenti che comunicano quotidianamente su Messenger. Allo stesso tempo, però, vuole differenziarsene. L’autocancellazione non sarà obbligatoria ma, anzi, saranno gli utenti a decidere quali conversazioni si potranno eliminare. Ciò sarà possibile grazie all’icona di una clessidra. Quando il tempo sarà trascorso, sulla chat apparirà una piccola nuvola vuota, che starà ad indicare la rimozione del messaggio.

Il vero scopo di questa applicazione è dato dalla possibilità degli utenti di aderire ad una condivisione di gruppo, in cui spiccano immagini, video o messaggi di ogni tipo, i quali in brevissimo tempo vengono rimossi. E’ così che Facebook sta tentando di raggiungere il successo ottenuto dalle applicazioni precedenti, sperimentando la stessa tecnica partendo dalla Francia.