Galaxy Note 5

Il Galaxy Note 5 arriverà con molta probabilità nel mese di settembre nel corso dell’IFA che si tiene ogni anno a Berlino e sarà tra le star dell’evento come accade quando si tratta di un dispositivo dell’azienda sudcoreana.

Qualunque sia l’evento, quando Samsung presenta un nuovo smartphone è sempre molto atteso per vedere cosa ci propone di nuovo il colosso delle telecomunicazioni. Dalla presentazione dei nuovi Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge forse ancor di più visto che il Note 5 potrebbe prendere la stessa direzione in termini di materiali e non solo.

I rumors parlano già di due varianti e questo è plausibile, anzi con Samsung praticamente una certezza. Quali siano le caratteristiche delle due varianti invece è mera speculazione anche se in qualche caso i rumors potrebbero prendere la direzione giusta in altri casi potrebbero essere solo pura invenzione.

  1. Display.

Super AMOLED non c’è dubbio. Ma con quale risoluzione? In molti parlano di 4k cioè due volte il FullHD che porterebbe la densità alle stelle. Ora, a parte il discorso dell’utilità o meno di tale risoluzione, quanto dovrebbe essere grande la batteria per consentire di arrivare a fine giornata? A mio parere troppo. Se consideriamo che si tratta anche di un display con diagonale almeno da 5.7 pollici a meno che la diagonale si riduca in favore dell’effetto wow del primo display 4k su uno smartphone (non credo).

  1. Batteria e materiali.

Qui potrebbe arrivare la prima sorpresa (in negativo) con una batteria non removibile. Anche se a molti la cosa non piace dobbiamo ricordare che Samsung ha sempre mantenuto la linea dei top di gamma presentati a Barcellona o giù di lì per cui non ci sarebbe da meravigliarsi che la stessa cosa accada con il Galaxy Note 5 che manterrebbe la stessa linea del Galaxy S6 con struttura in alluminio e copertura in vetro.

  1. Processore.

Per il processore vale la stessa idea del punto 2. Tra l’altro l’Exynos prodotto in casa è ormai a pieno regime e sul Galaxy Note 5 potrebbe essere montato un FinFet con tecnologia a 14 nm di cui si parla già da tempo, da prima della presentazione dei nuovi S6.

  1. Fotocamera.

La fotocamera potrebbe crescere nel numero di pixel, ma non mi meraviglierei se rimanesse quella da 16MP dell’S6 con qualche miglioramento software, di lenti o di apertura focale. Lo stesso discorso vale per quella frontale.

  1. La possibile variante.

Il Galaxy Note 5 Edge è probabilmente l’unica cosa certa al momento, questa volta con due display curvi e non solo uno come sul Note Edge, speriamo almeno che abbiano una maggiore utilità oltre che essere belli esteticamente.

Il Galaxy Note 5 sarà di certo il dispositivo più discusso del 2015, nel bene o nel male, e anche se è davvero troppo presto per poterne parlare non si può fare a meno di immaginarselo e sognare.

Caratteristiche tecniche del Galaxy Note 5 con il massimo potenziale possibile (ho fatto lavorare la fantasia).

  • Android M(arshmellow);
  • Processore Exynos a 14nm con clock a 2,7GHz;
  • 4GB di RAM, 32/64/128GB di ROM;
  • Display da 5.7 pollici Super AMOLED 4k (2160 x 3840) con oltre 900ppi;
  • Batteria da 3500 mAh;
  • 4G a 450Mbps;
  • Doppia fotocamera posteriore da 21MP con doppio flash allo Xenon, anteriore da 8MP wide-angle;
  • S Pen migliorata con comandi vocali, da utilizzare come auricolare bluetooth durante le chiamate.