BMW M2 del 2023

Il 2022 è stato un anno stellare per le auto. A parte la carenza di ricambi, abbiamo visto eccellenti nuovi prodotti in ogni segmento. Ecco quindi la lista delle auto più attese nel 2023.

BMW M2 del 2023

La M2 è l’ancora della gamma BMW M, ma non c’è niente di entry-level in una coupé a trazione posteriore da 453 cavalli. La seconda generazione della M2 non è più larga delle coupé della Serie 2 minori, a differenza dell’ultima, ma ha la sua lamiera unica, per non parlare di una trasmissione manuale. Questo approccio tradizionale si estende alla trasmissione della M2: questa è ufficialmente l’ultima vettura M ad essere puramente a combustione interna, poiché tutti i modelli successivi avranno un certo livello di elettrificazione.

Quando verrà lanciata: primavera 2023.

2024 Cadillac Celestiq

La Cadillac Celestiq del 2024 è costruita su una versione modificata della piattaforma elettrica a batteria Ultium di GM, e si posizionerà in cima alla gamma, con un prezzo iniziale di  300.000 dollari che la colloca nel territorio di Bentley e Rolls-Royce. Quasi ogni aspetto degli interni può essere personalizzato, e Cadillac afferma che l’obiettivo è che ogni auto sia un’esperienza “uno a uno“.

Le caratteristiche disponibili includono un tetto in vetro elettrocromatico a quattro pannelli (in modo che ogni persona possa avere il proprio livello di opacità), un display in vetro curvo  e non meno di 41 altoparlanti.

Quando verrà lanciata: dicembre 2023.

2024 Chevrolet Corvette E-Ray

Al momento non è si è capito dove si inserirà esattamente la nuova ibrida, anche se una recente fuga di notizie ha confermato alcune curiosità. C’è il nome, per cominciare: E-Ray. Il corpo più largo della Z06 è ovvio, con una fascia anteriore unica. Le foto degli interni mostrano un pulsante “Regen on Demand“, che suggerisce ai conducenti che si possono alternare diversi livelli di frenata rigenerativa assistita dalla batteria. Se gli elettroni scorrono verso la parte anteriore o posteriore è tutta un’altra questione: sarà questa la prima Corvette AWD?

Quando verrà lanciata: estate 2023.

2024 Chevrolet Equinox EV

Il secondo modello atteso del marchio Bow Tie è la Chevrolet Equinox EV del 2024. Con un prezzo di partenza previsto di soli 30.000 dollari, Equinox EV potrebbe portare l’elettrificazione in una parte completamente nuova del mercato. Quel prezzo di partenza dovrebbe anche permettere agli acquirenti di godersi di 402 chilometri di autonomia. Naturalmente, Chevrolet venderà anche finiture più alte, incluso un modello RS con i necessari riflessi rossi.

Quando verrà lanciata: autunno 2023.

2024 Hyundai Kona e Kona EV

Hyundai è andata alla grande ultimamente, e la Ioniq 5 EV ha vinto premi su premi. Ora che il marchio ha lanciato il suo primo veicolo elettrico dedicato: la Kona 2024 è il secondo SUV più piccolo del marchio, ma otterrà un significativo aumento di lunghezza rispetto al modello uscente.

Questo dovrebbe liberare spazio in cabina per competere meglio con i rivali. La Kona presenterà ancora una volta un modello EV, con anche un ibrido che si unirà alla mischia, anche se non ha ancora rilasciato alcun dettaglio oltre le rispettive esistenze.

2024 Kia EV9

Kia sta per lanciare il suo secondo modello E-GMP, l’EV9. Presentato in anteprima nel 2021 al LA Auto Show, l’EV9 ha generalmente le dimensioni e la forma di Telluride, ma con un bordo più affilato per denotare il suo stato all’avanguardia. Non si sa molto sull’eventuale modello di produzione, ma ci aspettiamo statistiche sostanzialmente simili a EV6, Ioniq 5 e Genesis GV60.

Tuttavia, molti pensano che ci sarà un aumento della batteria per compensare l’ingombro maggiore. Una configurazione da 90 kWh sembra giusta. Vedremo il modello di produzione all’inizio del 2023, ma quando l’EV9 sarà in vendita è ancora sconosciuto.

2024 Mazda CX-90

Mazda debutterà con il suo modello di punta più grande ed esclusivo all’inizio del prossimo anno. La Mazda CX-90 del 2024 si trova su una piattaforma completamente nuova, basata sulla trazione posteriore e realizzata per adattarsi ai sei propulsori longitudinali in linea. Non solo, ma ci sarà anche un propulsore ibrido plug-in.

Mazda ha debuttato con la configurazione PHEV con un turbo-quattro nel CX-60, un modello disponibile in Europa. Il nuovo modello si posizionerà in cima alla gamma e colmerà il divario tra Mazda e i marchi di lusso affermati. Siamo entusiasti di vedere dove si dirigerà.

FONTEautoguide
Articolo precedenteTornano gli eco-incentivi 2023 per l’acquisto di un auto nuova, ecco come ottenerli
Articolo successivoBollette luce e gas nel 2023, cambierà tutto, soprattutto i prezzi a cui siamo abituati
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it