Poste Italiane è in down, il problema in tutta Italia distrugge gli utentiNuove truffe si palesano all’orizzonte sui conti BancoPosta di Poste italiane, gli utenti si sono visti recapitare nell’ultimo periodo un messaggio di testo che richiede la pressione di un link, con l’invito di collegarsi al conto corrente in seguito ad una anomalia, ma si tratta di una truffa.

Il fenomeno descritto è il classico esempio di phishing, ovvero il tentativo di malviventi di mettere direttamente le mani sul conto corrente di povere, ed ignare vittime, le quali si ritroverebbero in pochi minuti senza alcun centesimo, senza nemmeno essersene resi conto. Il tutto si svolge via SMS, con un mittente che a prima vista potrebbe apparire come l’originale Poste Italiane, ma che al contrario è stato inviato da truffatori davvero senza scrupoli.

codici sconto Amazon sono gratis ogni giorno solo sul canale Telegram di TecnoAndroid, li potete scoprire in esclusiva e risparmiare sempre di più.

 

Poste Italiane, attenzione ai conti BancoPosta

Gli utenti che loro malgrado sceglieranno di premere il link, si ritroveranno catapultati in un sito internet che potrebbe sembrare esattamente l’originale, almeno in termini di interfaccia, tuttavia risulta essere salvato su un server non gestito da Poste Italiane, il quale permette ai malviventi di leggere ogni informazione che inserirete al suo interno.

L’unica cosa da fare, se doveste ricevere il messaggio, sarebbe quella di cancellarlo subito, senza troppe cerimonie o pensieri. L’unico pericolo lo correrete nel momento in cui andrete ad inserire le vostre credenziali, in caso contrario potete dormire assolutamente sonni tranquilli, nessuno vi ruberà i dati anche solo semplicemente premendo il link. Segnalate sempre l’accaduto, in modo che gli altri utenti possano tutelarsi a loro volta.

Articolo precedentePostepay, le truffe che stanno rovinando il Natale agli utenti
Articolo successivoWhatsapp, questi “life hacks” sull’applicazione sono veramente utili
Denis Dosi
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.