anno luce

Per la maggior parte degli oggetti spaziali, gli scienziati usano gli anni luce per descrivere la loro distanza. Un anno luce è la distanza percorsa dalla luce in un anno terrestre. Un anno luce è di circa 9 trilioni di km.

Quando usiamo potenti telescopi per guardare oggetti distanti nello spazio, in realtà stiamo guardando indietro nel tempo. Come può essere?

La luce viaggia a una velocità di circa 300.000 km al secondo. Sembra davvero veloce, ma gli oggetti nello spazio sono così lontani che la loro luce impiega molto tempo a raggiungerci. Più un oggetto è lontano, più lontano nel passato lo vediamo.

Il nostro Sole è la stella più vicina a noi. Dista circa 93 milioni di miglia di distanza. Quindi, la luce del Sole impiega circa 8,3 minuti per raggiungerci. Ciò significa che vediamo sempre il Sole com’era circa 8,3 minuti fa.

La prossima stella più vicina a noi è distante circa 4,3 anni luce. Quindi, quando vediamo questa stella oggi, la vediamo effettivamente com’era 4,3 anni fa. Tutte le altre stelle che possiamo vedere con i nostri occhi sono più lontane, alcune anche migliaia di anni luce.

La galassia più lontana

Il Sole dista 8,3 minuti luce. Polaris è a 320 anni luce di distanza. Andromeda dista 2,5 milioni di anni luce. Proxima Centauri dista 4,3 anni luce. Il centro della Via Lattea dista 26.000 anni luce. GN-z11 è a 13,4 miliardi di anni luce di distanza.

Le stelle si trovano in grandi gruppi chiamati galassie. Una galassia può avere milioni o miliardi di stelle. La grande galassia più vicina a noi, Andromeda, dista 2,5 milioni di anni luce. Quindi, vediamo Andromeda com’era 2,5 milioni di anni fa. L’universo è pieno di miliardi di galassie, tutte più lontane di questa. Alcune di queste galassie sono molto più lontane.

Nel 2016, il telescopio spaziale Hubble della NASA ha osservato la galassia più lontana mai vista, chiamata GN-z11. Dista 13,4 miliardi di anni luce, quindi oggi possiamo vederlo com’era 13,4 miliardi di anni fa. Questo è solo 400 milioni di anni dopo il big bang. È una delle prime galassie mai formate nell’universo.

Imparare a conoscere le primissime galassie che si sono formate dopo il big bang, come questa, ci aiuta a capire com’era l’universo primordiale.

FONTEspaceplace
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it