Questa volta siamo al cospetto della nuova Renault Captur e-Tech nella versione full Hybrid, la quale di certo non ci ha lasciato indifferenti.

Si tratta di un’auto tra il segmento b e il segmento c. Molto interessante e ottima nel rapporto qualità-prezzo.

Una delle cose veramente belle dell’auto è il cambio automatico multi-frizione, il quale risulta molto comodo in più circostanze anche se in alcuni casi si è dimostrato un po’ indeciso sui cambi di marcia. Presenti tre modalità: Eco, MySense e Sport. L’auto è dotata di ben tre motori: due elettrici con la coppia che part appena l’auto va in moto e uno termico che parte all’occorrenza. L’auto è full Hybrid, il che significa che l’auto non viene caricata in maniera elettrica, ma semplicemente con l’auto in movimento. La differenza con il mild-hybrid è che può andare anche solo in elettrico in base alla capacità della batteria.

In città si va in elettrico per l’80% del tragitto, mentre fuori città si usa molto di più il motore endotermico. Le prestazioni non sono da sportiva, anche se i 145 cavalli complessivi e il motore 1.6 danno la loro spinta con la velocità massima che si ferma a circa 180 Km/h.

Le nostre prove hanno portato un 16 Km/l in città, ma in modalità Eco è possibile, stando attenti, arrivare a 20/21 Km/l. Con un pieno di benzina abbiamo percorso circa 1000 Km andando molto piano. Ricordiamo che quest’auto ha l’esenzione dal bollo.

Davvero interessante la chiave keyless di questa Renault Captur, la quale risulta un must in casa Renault. Funziona davvero bene e non ha alcun pari probabilmente sotto questo punto di vista.

Il peso dell’auto è tra i 1200 e i 1500 Kg. Il bagagliaio è da 420 litri, non grandissimo ma non piccolissimo, anche se il doppio fondo con la ruota di scorta toglie un po’ di spazio. Per quanto riguarda la lunghezza sono 4,20 metri che distribuiscono bene le entrate sia sul posteriore che sull’anteriore. Sugli interni nulla da dire: davvero equilibrati per il segmento e per la qualità dell’auto, la quale presenta un design interno anche molto futuristico.

L’auto è dotata di un ottimo infotainment, il quale presente anche Android Auto ed Apple CarPlay. Dal vivo l’effetto dei materiali è davvero eccezionale e conferisce un aspetto premium al guidatore e a chi la guarda. Tornando al menu dell’infotainment, risulta molto basilare ma completo sotto tutti i punti di vista necessari.

Sulla console di fronte al guidatore, ecco il cockpit che presenta tutte le informazioni di rito tra batterie, percorso e quant’altro. La risoluzione dei due display risulta molto elevata e consente un’esperienza davvero immersiva.

La guidabilità ha mostrato alcuni tentennamenti sul cambio, restando talvolta alta di giri, ma non è un difetto, per cui ci si fa l’abitudine facilmente. Nel complesso è davvero un ottimo cambio. Presenti tutti i sensori per gli ADAS necessari che consentono di stare davvero tranquilli. Il clima non è bi-zona e forse questo è uno dei pochissimi difetti di quest’auto.

In base alla modalità possiamo scegliere se avere solo elettrico o una decisione intelligente da parte dell’auto. La Captur parte in modalità MySense, ma sarete voi a scegliere la mappatura ideale per il vostro percorso.

In conclusione Renault si è dimostrata ancora una delle migliori per questi modelli e la Captur E-Tech Full Hybird ne è la dimostrazione. L’auto ci è piaciuta molto per guida, aspetto e consumi, davvero consigliata al prezzo di 26.000€ per una configurazione base.

Renault Capture

Da 22.100
8.4

Design e materiali

9.0/10

Consumi

8.0/10

Prestazioni

7.5/10

Guidabilità

9.5/10

Prezzo

8.0/10