Prelievi addio, è ufficiale: il bancomat non servirà più, ecco da quando

Una delle popolazioni che è ancora troppo restia all’utilizzo della propria carta per qualsiasi tipo di acquisto è proprio quella italiana. In tutta Europa ormai si stanno abituando da tempo a questa pratica, la quale è di sicuro la più azzeccata per quanto riguarda i tempi che corrono.

I prelievi al bancomat però restano ancora d’attualità in Italia, anche se secondo le stime passeranno degli anni ma tutti si ricrederà anno e vireranno verso la moneta elettronica. Di certo i benefici saranno tantissimi.

 

Bancomat o pagamenti in moneta elettronica? Gli italiani preferiscono ancora i prelievi ma le cose cambieranno nei prossimi anni in maniera netta

Tutte le statistiche parlano chiaramente: gli italiani sono ancora innamorati dei loro soldi in contanti, che siano monete o banconote.

Questo ormai è risaputo, ma bisognerebbe un attimo capire quali sarebbero i benefici nello sposare la moneta elettronica e le transazioni con carta. Di certo la malavita subirebbe un grosso danno, dal momento che i soldi in contanti vengono spostati frequentemente dalle varie organizzazioni a stampo mafioso. Inoltre il lavoro in nero verrebbe fortemente limitato, dal momento che i datori di lavoro non saprebbero come pagare i loro dipendenti irregolari. Le statistiche e le stime parlano però di un periodo ancora più o meno lungo affinché gli italiani si abituino alla moneta elettronica: si parla del 2030 come termine ultimo.

Tutti coloro che la utilizzeranno dunque daranno manforte alla giustizia, ma soprattutto eviteranno a se stessi scocciature ogni qualvolta si ritroveranno senza soldi per recarsi al bancomat.