nvidia-geforce-now-potrebbe-arrivare-nintendo-switch

Se c’è abbastanza domanda da parte dei giocatori, Nvidia GeForce Now potrebbe arrivare ad altri dispositivi in ​​futuro, incluso Nintendo Switch. Il vicepresidente e direttore generale di GeForce Now, Phil Eisler, non esclude il potenziale del servizio di streaming di giochi che si espanderà ad altre piattaforme in futuro, ma tutto dipende dalla domanda.

“Sulla base delle richieste dei membri, abbiamo iniziato a supportare le smart TV nel dicembre 2021, a partire dagli ultimi modelli di TV LG”, ha spiegato Eisler. “Al CES di gennaio, abbiamo annunciato una collaborazione con Samsung per fornire GeForce Now alle sue Smart TV attraverso il Samsung Gaming Hub”. Stiamo ancora testando vari dispositivi che interessano ai nostri membri”.

Nvidia GeForce Now sarebbe un’alternativa al limite hardware di Switch

Nintendo ha recentemente fatto affidamento sempre più sul cloud gaming per portare sul dispositivo titoli graficamente più belli, come A Plague Tale: Innocence, Hitman 3 e Kingdom Hearts. Con un modello Nintendo Switch 2 o Switch Pro ancora non concreto sul mercato, il cloud gaming può portare titoli sulla piattaforma che potrebbero non essere in grado di funzionare su hardware Switch.

Tuttavia, l’attuale opzione di streaming cloud di Nintendo non è l’ideale. Secondo Digital Foundry, ha una risoluzione di 720p ed è limitato a 30 fotogrammi al secondo. Il livello più alto di Nvidia GeForce Now utilizza una RTX 3080, che è significativamente più potente di Nintendo Switch e potrebbe presentare un’alternativa molto più allettante alla soluzione esistente scelta da Nintendo.

Tuttavia, poiché Nvidia GeForce Now ti consente di giocare alla tua collezione Steam, Nintendo avrà difficoltà a commercializzarla. Il modo in cui il cloud gaming funziona su Switch richiede ancora che un utente paghi il prezzo di acquisto standard di un gioco, quindi fino a quando Nintendo non potrà prendere una riduzione delle entrate, non saremmo sorpresi se GeForce Now non arrivasse mai.

Tuttavia, Nvidia e Nintendo hanno già una partnership, che dovrebbe tenere la porta aperta. Switch è l’unica console sul mercato che non utilizza il rivale di Nvidia, AMD, ed è alimentata da una CPU Nvidia Tegra X1 su misura. È ipotizzabile che se in futuro verrà rilasciato uno Switch più potente, Nintendo sceglierà di lavorare di nuovo con Nvidia, soprattutto se il successore della console sarà retrocompatibile.

Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.