general motorsGeneral Motors vuole riconquistare il panorama europeo con nuove auto, ma solamente elettriche. Ha riferito ciò Mary Barra, CEO del Gruppo automobilistico americano. All’Europa manca General Motors, la quale è assente ormai assente da cinque anni dopo che ha venduto Opel.

Tuttavia, per l’azienda potrebbe esserci una nuova opportunità, essendo che anche in Europa i progetti per diffondere la mobilità elettrica stanno andando davvero bene. Il Gruppo americano è molto ambizioso in tal senso e i suoi piani per le auto elettriche sono davvero interessanti.

“Circa cinque anni fa, abbiamo venduto Opel a quella che ora è Stellantis e non abbiamo rimorsi. Stiamo guardando all’opportunità di crescita che abbiamo ora, perché possiamo rientrare in Europa come marchio solamente elettrico. Non vedo l’ora”.

Avvenne nel 2017 la vendita per 2,2 miliardi la vendita di Opel, dopo che i conti non quadravano da ben 16 anni. General Motors si è ripresa grazie a questa operazione, prendendo un respiro profondo e gettandosi definitivamente nel mercato delle elettriche.

 

Manca ancora poco e General Motors conquisterà l’Europa

È tuttavia sbagliato pensare che l’azienda abbia abbandonato il mercato europeo, essendo che è possibile acquistare la Corvette e qualche tipo di Cadillac in alcuni Paesi tramite delle concessionarie. Anche se, comunque, è una presenza non diffusa e di nicchia.

Dal 2035, l’azienda fornirà solo auto elettriche. Quindi, ora l’attenzione è tutta rivolta allo sviluppo di componenti, come batterie e quant’altro, sempre più sofisticati e all’avanguardia.

L’interesse verso il progetto cresce, ma di dettagli ce ne sono ben pochi. Quindi, non è ancora chiaro quando General Motors si lancerà definitivamente nel mercato del Vecchio Continente. Nulla è sicuro al 100%, ma sul fatto che General Motors voglia invertire il trend degli ultimi anni non c’è dubbio.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.