tesla supercharger

Tesla raggiunge un nuovo traguardo in Italia: nella Pensiola, isole comprese, sono ora distribuite più di cinquanta stazioni Supercharger e circa 500 stazioni di ricarica. Nel 2014 ce n’erano 4. La Supercharger Network di Tesla è la più grande rete di ricarica rapida al mondo.

Il traguardo è stato raggiunto grazie alle nuove aperture avvenute nel corso del primo trimestre 2022. Da gennaio ad oggi, infatti, sono state inaugurate 6 stazioni: Bologna, Bergamo-Dalmine, Bardonecchia, Torino-Grugliasco, Perugia e Montenero di Bisaccia, oltre all’ampliamento della preesistente stazione di Affi, alla quale sono stati aggiunte altre 8. Le nuove stazioni sono tutte V3 e Bologna conta 16 stazioni.

I V3 sono la nuova generazione di Supercharger, in grado di raggiungere picchi di potenza di 250 kW: a questa capacità, una Model 3 Long Range che si ricarica a piena efficienza può recuperare fino a 120 km in 5 minuti.

Ottimi risultati anche per le vendite

Tesla ha annunciato i risultati di vendita delle sue auto per i primi 3 mesi del 2022, stabilendo un nuovo record. Sono state infatti 310.048 le vetture che l’azienda americana ha consegnato ai propri clienti nei primi 3 mesi del 2022, dato che va confrontata con le 184.800 vetture dei primi 3 mesi dello scorso anno.

Una crescita di circa il 70% dei volumi di consegna per Tesla in 12 mesi, una cifra in linea con la crescita delle vendite che l’azienda ha raggiunto nel 2021.

La maggior parte delle auto consegnate sono Model 3 e Model Y, le due proposte più economiche della lista dell’azienda americana. Sono state consegnate in totale 295.324, contro 14.724 versioni Model S e Model X. Queste ultime, ricordiamo, sono attualmente ordinabili nei mercati europei ma non ancora consegnate: nel listino italiano, ad esempio, non è ancora possibile di procedere all’ordine di una di queste vetture con l’indicazione del prezzo finale al quale verrà acquistata.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it