instagram-grossi-problemi-russia-app-viene-bannata-insieme-facebookinstagram-grossi-problemi-russia-app-viene-bannata-insieme-facebookI commenti su YouTube a volte possono essere di troppo, ma Google sta cercando di cambiare le carte in tavola. La società sta testando un’opzione per consentire agli utenti di replicare con “commenti temporanei”. L’idea è introdurre persino qualcosa di più istantaneo, come delle reazioni ai video, un po’ come le reazioni alle storie che contraddistinguono Instagram.

Le reazioni a video sono uno step quasi automatico dopo il successo del test sui commenti temporanei. Indubbiamente, inserire reazioni piuttosto che cliccare sul pollice del “mi piace” o “non mi piace” potrebbe essere interessante per una piattaforma come YouTube. Le reazioni potranno essere inserite in qualsiasi momento durante la riproduzione di un determinato video. Saranno visibili solo alcuni istanti laddove inserite, proprio come avviene su Instagram.

YouTube: in fase di test le reazioni anonime ma pubbliche ai video

Quando guardi video che presentano reazioni inserite dagli utenti, quest’ultime diventano in un certo senso pubbliche. Non vedrai chi ha inserito una reazione specifica, ma vedrai la reazione aggiunta. Dunque, per quanto pubbliche sono in realtà anonime. Anche in questo caso, proprio come le reazioni alle storie su Instagram. Per quanto riguarda le reazioni disponibili, Google afferma che sta testando alcuni set diversi, tutti basati su emoji popolari, e potrebbe aggiungerne o rimuoverne alcuni in base ai feedback.

Come sempre, l’aggiunta di questa funzione sarà attiva solo per alcuni video e Google non ha ancora detto molto a riguardo. Probabilmente sarà necessario anche installare l’ultima versione dell’app, quindi assicurati che sia aggiornata se non vedi l’ora di usare le nuove reazioni. YouTube chiarisce inoltre che si tratta di un esperimento piuttosto che di un’implementazione graduale. A seconda del feedback degli utenti, vedremo cosa deciderà di fare l’azienda.

Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Innamorata perdutamente delle scienze umanistiche. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando anche la passione per la tecnologia.