Bello Figo si prende la briga e di certo il gusto di dare a tutti il consiglio giusto.

Un cantante che sa far parlare di se

 

Nato in Ghana nel 1992 e arrivato in Italia a 12 anni, è oggi uno dei rapper e fenomeni del web più conosciuti e controversi.

Nel 2005 ha iniziato a scrivere i suoi primi pezzi in italiano, costituendo un collettivo assieme ad altri rapper tra cui Don Capucino e John Osako.

Alcuni dei sui pezzi più famosi come ”Non pago affitto” sono stati al centro di polemiche mettendo pero in risalto i luoghi comuni sugli immigrati.

Il cantante con questa canzone ha voluto contestare la falsa credenza che vede l’immigrato come un individuo abusivo e che non lavora.

Poiché anche con i piccoli gesti o con le frasi più semplici, combattere la discriminazione sociale deve essere sempre un priorità, all’insegna di una comunità unità che sa accettare e aiutare.

 

Da rapper a consigliere di corte o meglio di corteggiamento!

 

Su TikTok ormai impazzano i duetti e le ripubblicazioni non si contano più.

I video parrebbero di carattere ironico, anche se il rapper è abbastanza serio nell’esposizione dei contenuti, quasi interessato che lo spettatore non possa commettere errori nel corteggiamento o nella vita di coppia.

Gli spezzoni diventati virali si accingono a illustrare quali sono le tattiche migliori su come selezionare le ragazze quando si è single, tramite una serie di criteri che Bello Figo ci spiega.

Scendendo nei dettagli ci sprona ad essere più incisivi quando si corteggia via messaggi una nuova ragazza, rivelando senza problemi la voglia di “Assaggiare” come normale desiderio della natura umana.

“Assaggiare”, un termine che ha fatto scalpore, ma arriva il secondo perché se lei non ci sta, si mostra restia o disinteressata, la parola d’ordine è “Blocca” (in riferimento alle funzioni di messaggistica WhatsApp o Messenger di Meta).

Non mancano i consigli per le giovani coppie, siete appena fidanzati? L’amica di lei vuole una storia segreta con voi? La parola d’ordine è “Tutelarsi”. Bello Figo esordisce con “mai sprecare di assaggiare ma devi tutelarti e capire che non sia una trappola organizzata”.

Dulcis in fundo si scaglia senza pietà sulle pause amorose, sui momenti di confusione che non devono esistere in una coppia. Anche in questo caso quando c’è l’incertezza sui sentimenti ci invita a tagliare corto e cercare la felicità altrove.

Mirko Pili
Autore Tecnoandroid con la passione per l'informatica. Ragioniere e perito commerciale mi occupo di Trading e commercio online.