tesla-richiamo-milione-vetture
Tesla Model 3 – Photo by Charlie Deets on Unsplash

Ancora una volta Tesla si trova nella scomoda necessità di dover richiamare quasi mezzo milione di vetture già in circolazione per un problema di sicurezza. Per la precisione si tratta di poco più di 475.000 unità divisa tra le Model 3 e le Model S. La falla che sta costringendo tale manovra va a interessare alcune telecamere, ovvero le parti più importanti per un auto con guida autonoma.

Le telecamere di questi due modelli di Tesla ad avere problemi sono quelle della retromarcia e quelle del bagaglio che di fatto aumentano non poco il rischio di incidenti. La segnalazione è partita direttamente dall’autorità di regolamentazione della sicurezza stradale degli Stati Uniti. Il problema va a interessare unità vendute dal 2014 e fino al 2021.

Tesla: richiamo di massa

Il realtà il numero è molto più grande di questo, ma i numeri più precisi sono quelli legati al mercato statunitense. Per esempio, altre 200.000 unità vendute in Cina stanno attualmente subendo una revisione a causa dello stesso problema. Ovviamente una notizie del genere a causato dello scompiglio in borsa tanto che il titolo ha perso il 3% in poche ore, un leggero picco che sarà costato miliardo al patrimonio di Elon Musk, il fondatore di Tesla. Già in precedenza c’erano stati richiami, ma difficilmente si è parlato di questi numeri.

Le parole della National Highway Traffic Safety Administration, l’ente sopracitato: “Il cablaggio della telecamera per la retromarcia può essere danneggiato dall’apertura e dalla chiusura del cofano del bagagliaio, impedendo la visualizzazione dell’immagine della telecamera per la retromarcia.”