google-fit-iphone-introduce-funzionalita-limitata-android

Google ha offerto la possibilità di rilevare la frequenza respiratoria e cardiaca su alcuni telefoni Android all’inizio di quest’anno. La funzionalità consente agli utenti di prendere misure utilizzando le fotocamere del telefono, eliminando la necessità di uno smartwatch. Questi aggiornamenti tanto necessari sono finalmente arrivati ​​nell’app Google Fit per iOS. Gli utenti di iPhone possono ora monitorare la propria frequenza respiratoria e cardiaca senza l’utilizzo di un Apple Watch.

Secondo 9to5Google, Google ha iniziato a distribuire queste nuove funzionalità agli utenti di iPhone. Vedrai due nuovi pulsanti nella scheda Home principale dell’app Fit per avviare uno qualsiasi dei processi. Tuttavia, l’azienda sottolinea che non dovresti utilizzare queste letture per scopi medici. Se sospetti di avere una malattia cardiaca, dovresti consultare un medico.

Google Fit: ora puoi utilizzare la fotocamera del tuo iPhone

Il software ti chiede di appoggiare il dito sulla fotocamera posteriore del tuo iPhone e di applicare una pressione per misurare la frequenza cardiaca. Per letture più accurate, è necessario sedersi in un luogo ben illuminato. Puoi anche usare l’interruttore della torcia disponibile su quello schermo. Ci vuole circa mezzominuto per completare il processo e dovresti rimanere fermo durante la misurazione. Vale la pena notare che questa funzione può essere utilizzata anche quando non sei connesso a Internet.

L’app Google Fit ti chiede di appoggiare il telefono su una superficie stabile e di sederti per valutare la frequenza respiratoria. La fotocamera anteriore verrà quindi utilizzata per rilevare i movimenti del viso e del torace. Per un risultato più accurato, devi rimanere calmo e respirare normalmente.

Se la tua app è aggiornata, puoi utilizzare entrambe queste funzionalità.