IPTV e multe: 1000 euro da pagare alla legge per 1800 persone di Varese

Lo streaming IPTV rappresenta una soluzione di relativo vantaggio per quegli italiani che desiderano guardare i contenuti della tv a pagamento, senza però pagare i relativi canoni di abbonamento. Sono sempre di più le persone che si affidano all’IPTV per guardare DAZN, così come Sky ed Amazon Prime Video.

IPTV, nuovi rischi e sanzioni per i trasgressori

A garantire i vantaggi della tecnologia streaming illegale ci sono ovviamente i costi che sono da vero e proprio ribasso. Gli utenti che si avvicinano a questa via però devono anche tenere bene a mente anche i possibili rischi, tra le sanzioni previste in via giuridica e le truffe della rete.

In seguito ad operazioni condotte da parte delle autorità, molte persone che hanno scelto ha strada dell’IPTV si sono ritrovate a pagare sanzioni amministrative dal valore massimo di 30mila euro. In alcuni casi è stata disposta persino la reclusione sino a tre anni.

Gli utenti che si affidano all’IPTV devono anche considerare quelle che sono le potenziali truffe in rete. Ancora oggi su Telegram così come su WhatsApp ci sono malintenzionati che vendono alle vittime dei pacchetti per lo streaming illegale, senza rilasciare alcun servizio in cambio.

Da mesi la via dell’IPTV senza un abbonamento regolare per Sky o DAZN è vincolata anche ai canali VPN. Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.