microsoft-stupisce-macchine-virtuali-windows-11

Microsoft ha rilasciato in modo discreto nuove macchine virtuali (VM) Windows 11 Enterprise per assistere gli sviluppatori nello sviluppo di app e servizi per il nuovo sistema operativo (OS) dell’azienda. Il download è stato recentemente scoperto su un sito Web che ospitava ambienti di sviluppo Windows 10. Nonostante il fatto che le macchine virtuali Windows 10 non siano più disponibili, il titolo della pagina rimane intatto.

Le nuove VM sono preconfezionate con tutto ciò di cui uno sviluppatore potrebbe aver bisogno per costruire un programma Windows 11, da ambienti di codifica ed esempi a SDK, e sono disponibili per gli hypervisor VMware, Hyper-V, VirtualBox e Parallels. Sebbene Microsoft non abbia fatto annunci formali sulle nuove macchine virtuali Windows 11, la pagina della guida fornisce alcuni dettagli.

Microsoft aiuterà gli sviluppatori a testare software per Windows 11

Secondo quanto riferito, tra le macchine virtuali figurano Windows 11 Enterprise Edition, Windows 10 SDK, Visual Studio, Visual Studio Code, Windows Subsystem for Linux (WSL) e Windows Terminal. Anche la modalità sviluppatore è abilitata per impostazione predefinita, consentendo agli sviluppatori di testare programmi non firmati.

Il problema principale è che le macchine virtuali Windows 11 scadranno il 9 gennaio 2022, dando agli sviluppatori solo poche settimane prima delle vacanze. Dopo questa data, è probabile che venga attivato un nuovo set di macchine virtuali.

Sebbene solo una piccola percentuale di clienti PC utilizzi Windows 11, una volta risolti i problemi e le aziende hanno la possibilità di ottenere hardware compatibile, il sistema operativo diventerà sicuramente la piattaforma preferita dalle aziende. Di conseguenza, gli sviluppatori si stanno affrettando a ottimizzare sia le vecchie che le nuove applicazioni per Windows 11, un’attività che dovrebbe essere semplificata dalle nuove macchine virtuali di Microsoft.