monete rare

La maggior parte dei vacanzieri che si recano in Europa sono colpevoli di riportare banconote e monete non spese, che finiscono per raccogliere polvere da qualche parte o per essere utilizzate i prossimi viaggi.

Tuttavia, ciò che molti viaggiatori potrebbero non sanno è che alcuni di queste monete possono generare un buon profitto.

Le monete da centesimi di euro sono monete con tagli da 1, 2, 5, 10, 20 e 50. Possono sembrare monete di poco valore, e in effetti la maggior parte lo sono, ma sono anche monete che possono essere molto interessanti dal punto di vista numismatico.

I collezionisti sono sempre alla ricerca di particolarità o errori di conio, che in alcuni casi fanno salire il valore di queste monete insignificanti.

È il caso, ad esempio, dei famosi centesimi con la Mole Antonelliana, prezioso errore di conio di cui ora parleremo.

Il centesimo che vale migliaia di euro

Anche l’Euro ed in particolare le monete italiane ci danno soddisfazioni nel campo delle monete Euro rare grazie ad alcuni interessanti errori di conio. Parliamo, ad esempio, del tanto discusso e ricercato centesimo di euro (moneta da 1 centesimo di euro).

Infatti la Mole Antonelliana è il simbolo inciso sulle monete da 2 cent e non su quelle da 1 cent. Si tratta quindi di un errore che lo staff della Zecca di Roma si è accorto con un po’ di ritardo.

La stampa corretta avrebbe dovuto essere l’incisione di Castel del Monte. Questa è la causa e l’origine del valore astronomico di quasi 2500 euro a cui queste monete vengono vendute e quotate oggi.

Inoltre il numero di centesimi rari emessi è di circa 7000 pezzi. E nonostante il tentativo di riportare indietro tutte le monete, si stima che almeno 100 siano ancora da qualche parte.

Ciò significa che sono in circolazione ben 100 monete dal valore di oltre 2000 euro a moneta pronti per essere trovati.