Netflix è una macchina inarrestabile di successi. Dopo il lancio in grande stile della nuova stagione nel mese di Settembre con titoli come La casa di carta, Lucifer Sex Education, la tv streaming è tornata a far parlare di sé in Italia e nel mondo con la sua nuova produzione fenomeno: la serie tv sudcoreana Squid Game. 

La presenza di Netflix nel campo dell’intrattenimento rappresenta una certezza. Per le settimane a venire, gli sviluppatori vogliono ampliare ancora di più il loro raggio di azione, anche con la battaglia contro gli account condivisi.

 

Netflix, la nuova sfida è agli account condivisi

Da qualche settimana a questa parte molti utenti di Netflix stanno riscontrando problemi nelle fasi di login. Anomalo è, in particolar modo, questo messaggio: “Se non vivi con il titolare dell’account, ti serve un tuo account per continuare a guardare Netflix. È il tuo account? Ti invieremo un codice di verifica”

Gli sviluppatori di Netflix hanno condiviso tale messaggio di errore con gli utenti che in passato hanno condiviso un account o che attualmente stanno condividendo con amici e parenti il loro profilo. In maniera contestuale, la tv streaming impone ai trasgressori anche una sorta di limite per gli accessi.

Le attuali norme della piattaforma sono molto chiare. Gli utenti di Netflix hanno modo di condividere il loro account solo con conviventi del proprio nucleo domestico. Vietata quindi la libera condivisione con parenti ed amici. A breve per i trasgressori potrebbero essere previste anche sanzioni esemplari come il ban dal servizio.