Covid: J&J pronta al richiamo, nel frattempo arriva la terza dose

Anche Johnson & Johnson ha inoltrato la sua richiesta ufficiale alla Fda nel Stati Univiti per partire con la sua seconda dose di richiamo. L’Ema intanto ha dichiarato che la decisione ufficiale sarà prodotta nelle prossime settimane.

Questa la risposta dell’Ema mediante Marco Cavaleri, responsabile Vaccini e Prodotti terapeutici per Covid-19 dell’Agenzia europea del farmaco.

Siamo in contatto con l’azienda Johnson & Johnson, per capire quando ci sarà un pacchetto di dati clinici che possa supportare una potenziale autorizzazione di una seconda dose del suo vaccino monodose anti-Covid. Sono recentemente stati diffusi da J&J i dati di un ampio studio su sicurezza ed efficacia delle due dosi, ma con un intervallo di 2 mesi l’una dall’altra. “Quello che discuteremo è anche quale sia l’intervallo utile per la seconda dose. E noi potremmo decidere nelle prossime settimane cosa fare su questo”.

 

Covid e vaccini, Bertolaso: “Prima di Natale si parte con la terza dose per gli italiani”

In Lombardia intanto non si perde tempo e si comincia a introdurre la terza dose dedicata a tutti i cittadini. Guido Bertolaso, che attualmente coordina la campagna vaccinale lombarda, ha rilasciato alcune dichiarazioni che si partirà con la terza dose prima del periodo natalizio:

“Il 22 novembre, e se non sarà in quella data sarà nel giro di pochi giorni, ma insomma, prima di Natale cominceremo a vaccinare con la terza dose tutti gli italiani come è giusto e saggio che sia. La terza fase della campagna vaccinale si chiuderà entro il mese di maggio 2022“. 

“Consiglio caldamente a tutti di prepararsi per la terza dose perché il virus non è scomparso”.