Monete preziose: il mondo della numismatica nasconde vaste fonti di guadagno

Avete bisogno di un colpo di fortuna improvviso che vi salvi da un pesante periodo di crisi? Allora vi converrà rimboccare le maniche, perché la fortuna non è manna e non cade dal cielo. Dopo questa ventata di cinismo vogliamo però incoraggiarvi, in quanto il mondo è pieno di monete preziose in grado di far guadagnare cifre elevatissime a chi le possiede. Tutto sta nel trovarle. Ora capite il perché del nostro incipit? Beh, che aspettate? Correte a vedere quali sono le più prestigiose!

Monete preziose: quali sono le più costose sul mercato?

Le monete preziose che andremo a vedere qui di seguito non sono italiane, pertanto prestate sempre particolare attenzione alla data e alla provenienza. Tra le monete da 1 euro fortunate vi sono:

  • Andorra del 2015, 2017 e 2018;
  • Austria con Wolfgang Amadeus Mozart, 2ª serie dal 2008 in poi e 1ª serie dal 1999 al 2006;
  • Belgio degli anni 2000, 2001, 2005, 2006 (m anche alcune del 2007, 2010, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017);
  • Cipro del 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018;
  • Estonia del 2016;
  • Finlandia, 2ª serie dal 2013 al 2018;
  • Francia del 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018;
  • Germania del 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018 con segno A oppure D oppure F, G o J.

Monete preziose: l’elenco non finisce qui

  • Grecia dal 2012 al 2018;
  • Irlanda del 2016 e del 2017;
  • Lettonia del 2015 e 2018;
  • Lituania del 2018;
  • Lussemburgo del 2017 e 2018;
  • Malta del 2011, 2012, 2013, 2014, 2015;
  • Principato di Monaco del 2004, 2006, 2009, 2011, 2013, 2017;
  • Olanda del 2016, 2017, 2018;
  • Portogallo del 2012 e del 2013;
  • Repubblica di San Marino del 2003, 2005, 2007, 2008, 2011, 2012, 2016;
  • Slovacchia dal 2010 al 2018;
  • Città del Vaticano del 2002, 2003, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018

La quotazione di monete preziose è determinata in genere dalla tiratura e dalla reperibilità. Per tiratura si intende il numero di monete emesse in circolazione dalla zecca dello Stato (in molti casi assistiamo a tirature di 3, 4 o 5 milioni e oltre). Altre monete possono arrivare a valere migliaia di euro per via di una tiratura limitata. Tutto è legato a:

  • Errori di conio
  • Modalità di emissione
  • Lo Stato che li emette
  • Euro commemorativi