Postepay: si rischia grosso con un tentativo di phishing, attenti al messaggio

Continua l’ondata di truffa che sta riguardando tutti gli utenti che si servono della propria economia online. Stiamo parlando praticamente dell’utilizzo delle applicazioni sul web che riguardano banche e filiali di vario genere.

Bisogna precisare che non ci sono falle in queste applicazioni, le quali sono sicuri al 100%, ma i truffatori riuscirebbero a fare breccia nelle difese degli utenti facendo credere che il messaggio arrivi proprio dalla filiale. La questione riguarda soprattutto gli utenti Postepay, i più numerosi in Italia che quindi attirano i truffatori. In questo caso sarebbe arrivato un nuovo messaggio phishing, il quale avrebbe un unico compito, ovvero quello di far credere che la comunicazione arrivi dalla banca per poi ottenere i dati d’accesso e razziare il conto corrente. 

 

Postepay: ora il nuovo messaggio fa paura, ecco come è scritto il testo truffa

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .